Fiorentina Benevento: Astori memory day. Foto e video dallo Stadio Franchi.

Fiorentina Benevento finisce 1 a 0. Gol di Vitor Hugo, difensore centrale, numero di maglia 31, come gli anni di Davide Astori. Numero 31, ovvero un 13 letto allo specchio. Segni e simboli di una presenza oggi palpabile. Una partita valida solo per la statistica. I viola si prendono la vittoria. Lo Stadio Franchi, le gente di Firenze, i tifosi sono protagonisti di uno ‘spettacolo’ collettivo. Un omaggio al capitano scomparso.

Trentacinquemila persona, compresi i 1.500 sostenitori del Benevento. La prima volta senza Davide Astori per la Fiorentina.

I ragazzi di Stefano Pioli scendono in campo per il riscaldamento con la maglia numero 13, quella del loro capitano. Si schierano tutti in campo, abbracciati, guardando la Curva Fiesole. Cercano coraggio e mostrano l’atteggiamento di chi ha voglia di rimettersi in piedi. In ogni settore dello stadio, striscioni, messaggi, dediche per il giocatore scomparso domenica scorsa. Tantissimi, impossibili da raccontare.

In Tribuna la dirigenza al gran completo: da Cognini ai Della Valle, Diego e Andrea, il team manager Antognoni. Tutti ugualmente emozionati. Nello Sky Box sono presenti Bruno e Marco, i fratelli di Davide e il loro padre Roberto.

Il nuovo capitano Milan Badelj indossa la fascia che è stata di Astori, con i simboli dei Quattro Quartieri di Firenze e le iniziali DA13. Il minuto di raccoglimento è avvolto in un silenzio assordante. Poi volano i palloncini e inizia la partita. Ma dura solo 12 minuti, perché al tredicesimo si interrompe. La Curva Fiesole mostra la sua coreografia. Applausi. Si torna a giocare. Al 25′ la sblocca Vitor Hugo, un centrale difensivo, maglia numero 31, gli anni di Davide, il numero di Davide letto allo specchio.

Condividi