Milan Badelj e il nodo del rilancio. Corvino aspetta il via libera dal CDA.

Milan Badelj è il primo punto da sciogliere in ottica calciomercato Fiorentina. Il centrocampista croato sta valutando la proposta della società gigliata, ma chiede un adeguamento. La risposta nel prossimo Consiglio di Amministrazione di giugno. Intanto il giocatore si gode la convocazione nella lista preliminare per il Mondiale di Russia 2018. Con lui anche Ante Rebic e Nikola Kalinic.

Tre settimane, forse meno, per capire il futuro di Milan Badelj. La mancata qualificazione della Fiorentina alla prossima Europa League potrebbe avere un peso nella decisione del giocatore. Intanto la società gigliata ha fatto la sua mossa per convincere il perno del centrocampo a restare. Contratto triennale per un giocatore classe 1989 e ingaggio di 1,3 milioni di Euro a stagione, bonus esclusi. Il croato avrebbe fatto capire di gradire un ulteriore adeguamento al rialzo. Pantaleo Corvino si riserva di presentare la situazione aggiornata al prossimo CDA di ACF Fiorentina in programma a giugno. La delibera per l’eventuale controproposta dovrà essere avallata dalla proprietà.

Intanto, per Badelj è arrivata la soddisfazione della presenza nella lista preliminare dei convocati per Russia 2018 del c.t. Zlatko Dalic. Fra i 32 giocatori, la Nazionale della Croazia conta tantissimi fuoriclasse, come Modric e Rakitic e anche due vecchie conoscenze viola, Ante Rebic e Nikola Kalinic.

Condividi