Classifica Serie A, la Fiorentina molla il sogno: il brusco risveglio di Pioli.

Addio all’Europa League? Con dodici giornate di campionato di Serie A da giocare è presto per usare un tono perentorio, ma la classifica, le avversarie e le parole di Pioli non depongono a favore della Fiorentina.

Tredicesimo pareggio stagionale per la Fiorentina, nessuna squadra come la Viola in Serie A. Ieri sera l’1-1 contro la Lazio in al Franchi ha spazzato quasi del tutto le speranze residue di settimo posto: chiusa la porta di servizio per l’accesso all’Europa League. Resta ancora la matematica a sostenere la squadra Pioli, ma a questo punto c’è da chiedersi quanto davvero ci credano lui e i suoi ragazzi.

Recentemente, ancor prima di Atalanta Fiorentina (1-3 il risultato) Pioli aveva dichiarato: “Più facile la Coppa Italia che il 7° posto“. Un’affermazione significativa perché la Viola è alle semifinali, ma a Bergamo non parte certo favorita… Ieri sera nel dopo partita di Fiorentina Lazio le parole del tecnico gigliato lasciano poco spazio alla fantasia: “Se ci siamo giocati l’Europa non è per colpa di questo pareggio, abbiamo fatto troppi pochi punti nel girone d’andata“. Insomma se non è bandiera bianca, poco ci manca.

D’altra parte le concorrenti corrono: il Torino ha centrato la terza vittoria consecutiva, l’Atalanta è entrata in forma da sprint europeo, al quale è abituata da almeno due anni, la Lazio ha una partita in meno. Tutte squadre che sembrano più attrezzate tecnicamente. La Fiorentina, decima, ha come punto di riferimento la Sampdoria del bomber Quagliarella, ma il settimo posto è distante sette punti e le ultime gare della Viola dimostrano tanto carattere, ma risultati (pareggi) affidati solo all’estro del singolo: che sia il Muriel, il Chiesa o il Mirallas di turno.

classifica serie a 27esima giornata

Venerdì 15 marzo in serale si gioca a Cagliari, poi la pausa per la Nazionale. Dopo di che ancora campionato, Fiorentina Torino, ma l’orizzonte è già puntato su Atalanta Fiorentina semifinale di ritorno di Coppa Italia, ultimo baluardo per non scivolare definitivamente verso l’anonimato più totale.

Errebì72
Condividi