Cori tifosi Fiorentina: il Codacons chiede condanna esemplare.

La morte del tifoso del Cagliari Daniele Atzori e i cori dei tifosi della Fiorentina. Sui social indignazione e il Codacons chiede una condanna esemplare: un mese a porte chiuse.

Alla vista dell’ambulanza arrivata per soccorrere Atzori sotto la Curva Sud, alcuni dei tifosi viola presenti alla Sardegna Arena avrebbero intonato il coro “Devi morire“. Questi i fatti confermati anche da chi c’era, come Fausto Tagliabracci presidente del club Scoglio-Nati Viola di Portoferraio: “Il calcio è diventato schifoso… Si è subito capito che stava succedendo qualcosa di grave sugli spalti dalle corse frenetiche degli operatori del 118. E cosa trovano di bello da fare alcuni sostenitori viola? Urlare devi morire“.

Oggi sul web indignazione e polemiche sull’accaduto, tanto che anche il Codacons è intervenuto con una nota ufficiale: “Il calcio non può permettersi di diventare veicolo di messaggi di odio e violenza, e le istituzioni sportive, di fronte a questo grave episodio, non possono rimanere inermi, perché si renderebbero complici e istigatrici delle tifoserie violente. Per tale motivo chiediamo alle autorità sportive e alle istituzioni di adottare provvedimenti immediati e, se confermati i fatti così come riportati dalla stampa, disporre sanzioni pesantissime nei confronti dei tifosi della Fiorentina, disponendo che le partite della squadra siano disputate a porte chiuse per almeno un mese“.

Un episodio di stupidità che rischia di vanificare l’esempio di sportività e lealtà sportiva del quale la Fiorentina si è fatta da anni portavoce. La società viola infatti è sempre stata promotrice di iniziative improntate all’idea dello sport come fratellanza, trovando nella figura di Davide Astori un simbolo di tutti questi valori positivi.