Fiorentina, domani al Franchi: Della Valle, coreografia, Badelj capitano.

Fiorentina in campo domani contro il Benevento. Ci sarà da onorare un impegno di calcio. Il pensiero di tutti sarà per Davide Astori, capitano scomparso. Della Valle in tribuna, oltre 30.000 al Franchi, coreografia speciale. Milan Badelj nuovo capitano. Oggi alle 14 conferenza stampa del mister Stefano Pioli.

Domani si gioca. Suona strano anche a scriverlo. Troppo fresco il dolore di tutti per la morte improvvisa del capitano della Fiorentina, Davide Astori. Quando le squadre scenderanno in campo allo Stadio Franchi, alle ore 12.30, saranno passati esattamente 7 giorni da quella maledetta domenica mattina del 4 marzo. Il tam tam di radio e televisioni. L’incredulità, lo shock collettivo.

Difficile immaginare il clima per una partita di calcio che arriva alla fine di una settimana di emozioni fortissime e intense: dolore per tutti, lutto e disperazione per familiari e amici. Lo Stadio Franchi sarà strapieno. Si parla di 35.000 persone, tantissime, come mai in questa stagione. Perché nessuna squadra, nessun match per la gente di Firenze ha il richiamo dell’amore. Domani il pubblico di fede viola ci sarà per ricordare Davide e per sostenere i propri ragazzi. Nonostante le previsioni per un tempo inclemente, con probabili rovesci. Non mancherà l’incitamento, al di là del risultato e la volontà di non lasciarli soli. Per molti di loro, giovanissimi, questa sarà stata la prima prova di vita, il primo tragico incontro con una morte ingiusta ed inspiegabile.

Sarà presente anche la proprietà: Andrea e Diego Della Valle riprenderanno il loro posto in tribuna, a distanza di un anno, come è giusto che sia. La Curva Fiesole omaggerà nel suo stadio Davide Astori, con una coreografia speciale. Quest’anno non era successo nemmeno contro la Juventus. Saranno tantissimi gli striscioni in tutti i settori dello stadio. La maglia numero 13 sarà ritirata prima del calcio d’inizio. La fascia di capitano andrà sul braccio di un uomo che con le sue parole durante il funerale in Santa Croce ha dimostrato di meritarla: Milan Badelj.

“Sei il figlio e fratello che ognuno vorrebbe avere, sei il miglior compagno di squadra che un ragazzo possa sognare di avere quando inizia questo bellissimo gioco. Come possiamo dimenticare le tue risate, il tuo modo di scherzare. Tu, designer di fama mondiale, calciatore nel tempo libero come ti amavi definire. In realtà, tu sei il calcio, quello puro dei bambini. Finisco con un aneddoto: al mattino quando arrivavi nella stanza della fisioterapia eri sempre tu ad accendere la luce. Tu sei questo per tutti noi: luce. Grazie Davide”.

Oggi parlerà Stefano Pioli nella conferenza stampa pre-partita in programma alle ore 14. Poco spazio agli aspetti tecnici, molta attenzione alla gestione del momento umano dei compagni di squadra e di tutto l’ambiente.

Errebì72
Condividi