Fiorentina a Genoa per la classifica e per un 2019 a colori.

La Fiorentina ha 25 punti in classifica Serie A ed è decima insieme a Parma, Sassuolo, Atalanta. La Viola affronta l’ultima partita del 2018 contro il Genoa di Cesare Prandelli, lex allenatore che ha guidato i gigliati a competere con le grandi d’Europa in Champions League. La Fiorentina di oggi è di un’altra dimensione ed è inutile e ingiusto fare paragoni. Difficile infatti paragonare giocatori come Mutu, Toni, Frey, Ujfalusi, Vargas, Gilardino – tanto per citarne alcuni – non solo con la rosa di Stefano Pioli, ma anche con quella di molte squadre di Serie A.

Fiorentina emergenza formazione

A Marassi i viola saranno in emergenza formazione. Squalificati Gerson per somma di ammonizioni e Hugo espulso. Milenkovic è uscito durante la gara contro il Parma per infortunio e le sue condizioni sono da monitorare. Al posto di Vitor Hugo, al centro della difesa accanto a German Pezzella, giocherà Ceccherini che anche ieri è entrato bene in partita. Se Milenkovic non dovesse recuperare sarebbe sostituito da Laurini. L’assenza di Gerson invece preoccupa meno. L’ex romanista e Pjaca, che ieri ha giocato al posto di Mirallas influenzato, sono le due maggiori delusioni della stagione viola. La speranza è quella di recuperare quanto meno l’attaccante belga per la sfida di sabato.

Fiorentina classifica e prossimo turno

La classifica dice che la Fiorentina ha vinto 6 partite, ne ha perse 7 e ha pareggiato 5 volte. Si trova a tre punti dal sesto posto, occupato dal Milan a 28 punti e a quattro dalla Sampdoria (prima avversaria del girone di ritorno) a 29 punti. Nel mezzo Roma (27) e Torino (26). A 25 punti anche Atalanta, che ieri ha fermato la Juventus, Sassuolo e Parma che con la vittoria al Franchi ha raggiunto i viola e il quartetto di rincorsa a metà classifica. Del gruppetto in lizza i viola sembrano i più discontinui. Sicuramente un fattore di età. Il prossimo turno potrebbe sgranare ulteriormente il gruppo, perché sono molti gli scontri diretti nella metà alta della classifica: Genoa Fiorentina; Juventus Sampdoria; Parma Roma; Lazio Torino; Sassuolo Atalanta.

Per un 2019 di speranza…

Contro l’Empoli, in emergenza di formazione la Fiorentina ha sfoderato carattere e ha ribaltato il risultato. Sabato 29 dicembre contro il Genoa serviranno sia la grinta che la prestazione tecnica. Dovranno trovare la rete e la continuità gli attaccanti, Chiesa, Simeone (ex di turno) e Mirallas. Creare gioco e pericoli i centrocampisti, Veretout e Benassi su tutti. Stringere i denti la difesa in assetto rimaneggiato. Chiudere il girone con un pareggio, o peggio ancora con una sconfitta, vorrebbe dire iniziare il 2019 di rincorsa e in affanno. L‘augurio per tutti i tifosi viola è quello di finire il 2018 tenendo viva almeno la fiammella della speranza. In cosa? In un campionato meno grigio e che regali almeno l’idea di un obiettivo stagionale. Non è poi chiedere tanto per chi un tempo non lontano sognava le stelle dell’Europa che conta…

Errebì72
Condividi