Fiorentina, otto pilastri per Corvino e la pista italiana per il dopo Badelj.

La partenza di Badelj apre nuovi scenari nel calciomercato della Fiorentina. Il direttore Corvino riparte da una lista di 8 titolari. Per il centrocampo si apre la pista che porta a Grassi.

In attesa di conoscere il budget spesa per il calciomercato Fiorentina, Pantaleo Corvino riparte da una dichiarazione di intenti molto chiara. In occasione dell’evento Football Leader a Napoli, dove ha ritirato il Premio Fair Play assegnato alla squadra viola, il direttore ha annunciato sia la partenza di Milan Badelj, che la lista dei punti fermi della prossima stagione. Questi gli otto pilastri dai quali ripartire, nelle intenzioni della dirigenza gigliata: Pezzella, Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi, Benassi, Veretout, Simeone, Chiesa.

Intanto l’addio parametro zero di Badelj impone una veloce soluzione per il sostituto. Il centrocampista croato è stato uno dei pochi ‘reduci’ dall’epurazione del calciomercato estivo del 2017. Stefano Pioli ha affidato a lui le chiavi del centrocampo e la fascia da capitano dopo la scomparsa di Davide Astori. Resta viva l’ipotesi Tomas Soucek già visionato per il mercato di gennaio. Nelle ultime ore è circolato anche il nome di Alberto Grassi classe 1995. Il centrocampista, frutto del vivaio dell’Atalanta e di proprietà del Napoli, ha disputato una buona stagione nella SPAL. De Laurentiis lo ha acquistato per 10 milioni di Euro e dopo qualche anno è pronto a cogliere i frutti del suo investimento. Sul giocatore infatti c’è l’interesse anche di Sampdoria e Torino, concorrenti diretti della Fiorentina sul piano della dimensione economica.

Condividi