Fiorentina, il prossimo calciomercato? Questione di riscatto.

Fiorentina e prestiti. Come ‘funziona’ la squadra di Pioli in ottica calciomercato di giugno. La situazione dei giocatori riscattabili o meno: Edimilson, Gerson, Mirallas, Pjaca.

La Fiorentina di Pioli continua ad essere un cantiere a cielo aperto. La strategia di Corvino è chiara: si acquistano i giovani – Traorè, Zurkowski, Vlahovic, Lafont (solo per citare alcuni degli ultimi) – per inserirli e farli crescere. Se diventano ‘troppo’ appetibili per il calciomercato si opta per la cessione irrinunciabile con annessa plusvalenza. Il resto della squadra ha un’ossatura stabile, o quasi… Con alcuni uomini perno – come Pezzella, Milenkovic, Hugo Biraghi, Veretout, Benassi, Chiesa – e altri variabili in cerca di posto e di… riscatto.

Eh sì, perché nel prossimo calciomercato la Fiorentina dovrà decidere quale dei suoi big sacrificare all’altare della plusvalenza: Milenkovic? Chiesa? Entrambi? E su quale dei seguenti semi-titolari continuare ad investire: Edimilson, Gerson, Mirallas, Pjaca. Sono infatti tutti giocatori che in un modo o nell’altro stanno segnando la stagione della Fiorentina. E mentre per Edimilson e Mirallas la crescita è stata significativa, Gerson fa della discontinuità una sua cifra stilistica, mentre Pjaca è l’uomo in meno della stagione. Quale è la situazione contrattuale di questi giocatori?

Edimilson è in prestito oneroso (900.000 Euro) dal West Ham, con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di Euro. Stessa cifra pattuita con l’Everton per Mirallas. Il loro riscatto complessivamente vale 16 milioni di Euro. La formula scelta per Gerson invece è il prestito secco, ma si parla di un accordo fra le due società per discuterne la cessione definitiva a giugno. Il giocatore interessa anche al Flamengo e tutto dipende dalla richiesta della Roma che proverà a rientrare parzialmente dell’investimento di quasi 19 milioni di Euro. Infine c’è Pjaca. Pagato 25 milioni di Euro dalla Juventus e girato alla Fiorentina con la formula del prestito oneroso (2 milioni di Euro) e diritto di riscatto (pari a circa 20 milioni di Euro). La Viola rimanderà il croato al mittente. Il giocatore ha rifiutato tutte le offerte (Genoa in primis) nel calciomercato di gennaio, ma per lui sembra certo che il futuro sarà lontano da Firenze.

Condividi