Moena, il fiume di fango invade la Fata delle Dolomiti. Video testimonianze.

Moena la “Fata delle Dolomiti” sotto una bomba d’acqua. Un torrente di fango ha invaso le vie della località turistica del Trentino sede del prossimo ritiro estivo della Fiorentina dal 7 al 22 luglio. Circa 50 persone evacuate. Le parole del sindaco. I video dei testimoni.

Nel tardo pomeriggio di ieri le intense piogge pomeridiane hanno provocato l’esondazione del rio Costalunga. Una vera bomba d’acqua che ha trascinato frane nell’abitato di Moena. La Fata delle Dolomiti, centro turistico della Val di Fassa, è stata invasa da un torrente di fango. Danni e disagi alla circolazione ma nessun danno a residenti e turisti. A scopo precauzionale una cinquantina di persone sono state evacuate tra Moena e il passo San Pellegrino. Il sindaco Edoardo Felicetti ha parlato in merito a questa specifica situazione: “Fortunatamente riusciamo ad ospitarli nelle strutture che abbiamo, in particolare nella scuola elementare. Questa notte la passeranno al coperto“.

La popolazione del Trentino, nota per la sua forza d’animo e per la capacità di fronteggiare le avversità della montagna, si è già messa all’opera per ripristinare quanto prima la situazione. La Fata, assicurano, tornerà bella come prima. Intanto, fanno sapere che il centro sportivo della Fiorentina non ha subito danni. Nessun allarmismo, anzi. Un sano turismo consapevole in Val di Fassa aiuterà sicuramente Moena e la sua gente.

 

Condividi