Pioli: “Tutti uniti, nel ricordo di Davide”. Le parole del tecnico della Fiorentina.

Stefano Pioli ha rilascia una dichiarazione in sala stampa alla vigilia di Fiorentina Benevento, prima partita senza Davide Astori. Il tecnico viola dedica il pensiero più grande ai familiari. Ringrazia la Società per la vicinanza. Alla sua squadra chiede di far germogliare il seme del ricordo del capitano scomparso.

Estratto della dichiarazione di Pioli oggi in sala stampa.

Dopo avere elogiato la figura di Davide Astori, come persona e come calciatore, punto di riferimento in campo e fuori, l’allenatore dedica il primo messaggio ai familiari. “Il primo pensiero è per i genitori e per i fratelli di Davide. Per Francesca e Vittoria non sono riuscito a trovare le parole. Ma faccio solo una promessa: “Noi ci saremo sempre“.

L’abbraccio di Firenze, in questo momento drammatico, ha toccato il cuore di tutti. Tifosi esigenti e talvolta brontoloni, ma con uno slancio d’animo capace di sorprendere. A loro, il tecnico dice: “Avrei voluto abbracciarvi ad uno ad uno per trovare insieme il coraggio, o più coraggio per andare avanti“.

Domani si gioca e Pioli chiede ai suoi ragazzi di essere migliori anche grazie all’esempio del proprio capitano scomparso. “La mia squadra ha pianto. La mia squadra piange… Però noi sappiamo cosa dobbiamo fare per onorare la memoria di Davide… Mi piace di solito stimolarli in allenamento e qualche volta gli ho detto: “Cercate per allenarvi come se fosse l’ultima volta. Giocate come se fosse l’ultima partita“. Per Davide non c’era bisogno… Lui ci ha lasciato un seme. Compattezza, passione, serenità e amore per la Viola. Tocca a noi proteggerlo e farlo germogliare. Tutti uniti. Nel ricordo di Davide“.

 

Condividi