Mancano 36 ore alla chiusura del calciomercato (lunedì 5 ottobre ore 20) e tutto dipende dalla cessione di Federico Chiesa alla Juventus. La tavola è apparecchiata, ma il pranzo non è ancora servito. La Fiorentina tiene in ‘canna’ i colpi di fine mercato: Barreca, Callejon, Quarta e soprattutto Milik.

La Juventus fra 3 fuochi nell’affare Chiesa: cessioni difficili o rifiutate (vedi Douglas Costa e Khedira), richiesta del giocatore e richieste del venditore (Fiorentina). Secondo La NazioneCi sono le richieste dell’entourage di Chiesa alla Juve che devono ancora andare a posto“, ma soprattutto si cerca l’accordo sulla formula di pagamento che la Juventus vorrebbe dilazionato in 4 anni (10 milioni subito + 10 milioni il secondo anno + 35 milioni al riscatto + 5 di bonus). Resta un nodo importante perché la Fiorentina spinge all’obbligo di riscatto così da cautelarsi entro il 2022, anno di scadenza del contratto di Chiesa alla Fiorentina e da avere la certezza dell’incasso.

Se l’affare più chiacchierato di questo calciomercato si chiuderà allora in casa Fiorentina potrà scattare un effetto domino, avallato dallo stesso Rocco Commisso. Due nomi portano in casa Napoli. Callejon, svincolato, avrebbe già trovato l’accordo con Pradè, mentre per Milik la strada è irta e il tempo è poco. Il polacco è ai ferri corti con il presidente De Laurentiis e ha il contratto in scadenza a giugno 2021. L’agente vorrebbe valutare le possibili alternative che si presentano. La Fiorentina è pronta a mettere sul piatto 5 milioni subito e 25 al riscatto obbligatorio.

Per quanto riguarda il difensore Lucas Martinez Quarta del River Plate, la Fiorentina è convinta dell’affare, quotato sui 16 milioni di euro per il cartellino, ma vuole avere garanzie sulle visite mediche. Lo staff di fiducia della società viola non ha potuto effettuare i controlli previsti e non è escluso che l’affare arrivi alla sospirata conclusione nel calciomercato di gennaio. Si attende invece solo l’annuncio per Antonio Barreca, laterale sinistro che arriverà dal Monaco in prestito con diritto di riscatto a 5 milioni di euro.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui