Atalanta Fiorentina all’insegna (ovviamente) delle polemiche. Il VAR annulla il gol del vantaggio degli orobici ed è decisivo sui penalty che fissano il risultato. Vlahovic implacabile dal dischetto. 

Atalanta Fiorentina difficilmente è una gara come le altre e quella disputata ieri sera al Gewiss Stadium non ha fatto eccezione. Novità subito nelle formazioni, laddove fra i viola c’è l’esordio dal 1′ di Torreira, con Sottil che prende il posto di Nico Gonzalez e con Terracciano fra i pali. La Dea di Gasperini punta invece dal 1′ su Zappacosta oggetto conteso del calciomercato.

Formazioni ufficiali Ata-Fio

ATALANTA:  Sportiello; Toloi, Palomino, Djimsiti; Zappacosta, Pasalic (82′ Ilicic), Freuler, Maehle (49′ Gosens); Pessina (82′ Koopmeiners); Miranchuk (49′ Malinovskyi), Zapata (82′ Piccoli).

FIORENTINA: Terracciano, Venuti (22′ Odriozola), Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira (65′ Amrabat), Duncan (75′ Castrovilli); Callejon (75′ Gonzalez), Vlahovic, Sottil (65′ Saponara).

Cosa è successo in Atalanta Fiorentina?

Il primo episodio, quello maggiormente contestato a fine gara dalla dirigenza bergamasca (attraverso il DS Marino) è il gol annullato al 10′ a Djimsiti, per posizione irregolare di Zapata (influente sull’azione). Ecco il nostro fermo immagine.

fuorigioco atalanta fiorentina 11 settembre

Al 22′ si infortuna ad una spalla Venuti, entra al suo posto Odriozola (esordio in maglia viola per il terzino del Real Madrid).

Al 27′ Ancora VAR in azione – Cross di Vlahovic per Callejon tocco di mani di Maehle. La sala VAR richiama l’arbitro Marini che assegna il penalty. Dal dischetto si presenta Vlahovic che non sbaglia. Al 32′ la Fiorentina passa in vantaggio a Bergamo.

Passiamo al secondo tempo, pronti via e al 47′ passo doppio di Bonaventura in area orobica, Djimsiti lo ferma con un fallo e Marini assegna il secondo penalty. Stavolta non si perde tempo, dagli undici metri ancora implacabile Dusan Vlahovic. Atalanta Fiorentina 0-2.

Al 63′ Ancora un silent check in sala VAR per un contrasto fra Gosens e Callejon. Anche in questo caso le immagini dimostrano il tocco dello spagnolo e la corretta assegnazione del calcio di rigore per la Dea. Dal dischetto Zapata spiazza Terracciano. Atalanta Fiorentina 1-2.

Terracciano MVP di Atalanta-Fiorentina

Dusan Vlahovic sulla bocca di tutti e non potrebbe essere altrimenti. Ma è Pietro Terracciano, secondo silenzioso e uomo spogliatoio, il nostro uomo partita. Il portiere si è messo in luce al 53′ (contro Zapata lanciato solo davanti alla porta) e al 71′ (doppia parata su Zappacosta e Djimsiti).

Tabellino Atalanta Fiorentina

Ammoniti: Bonaventura (F); Freuler (A); Gosens (A); Igor (F); Maehle (A); Milenkovic (F); Odriozola (F); Palomino (A); Zapata (A).

Marcatori: Vlahovic (32′ e 48′) e Zapata (64′)

#errebì72

 

Articolo precedenteQuando gioca la Fiorentina: calendario aggiornato fino a dicembre (orari e diretta)
Articolo successivoBarone e il rinnovo di Vlahovic [VIDEO]: a che punto siamo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui