Basile e il calciomercato Fiorentina: i nomi trattati? ‘Top secret’

Interessante analisi sul calciomercato Fiorentina del giornalista Massimo Basile. Pazienza e fermezza. Su Veretout smentite le ipotesi di contropartite tecniche sponda Milan.

La Fiorentina ha bisogno di rinforzarsi e può immettere denaro nelle casse dei club di Serie A. Una condizione che la pone in posizione di svantaggio rispetto alle concorrenti. Le cifre sparate ai viola per i possibili obiettivi sono over budget e anche fuori mercato. Come i 30 milioni per Pol Lirola, per esempio: la cifra definita monstre da Pradè in conferenza stampa. Ecco perché la Fiorentina inizierà a muoversi seriamente solo dopo il 10 agosto quando le richieste saranno giocoforza più basse…

E per quanto riguarda l’affare Veretout? La Fiorentina resta ferma sulla propria posizione: 25 milioni di euro e nessuna contropartita tecnica. 15 milioni più il cartellino di Lucas Biglia, secondo Basile non è stata nemmeno presa in considerazione. Il centrocampista argentino fra l’altro ha un ingaggio di 3.5 milioni di euro a stagione. Secondo Tuttosport in edicola oggi, il Diavolo avrebbe pronto il piano B che prevede un esborso cash di 20 milioni di euro a fronte dei 25 richiesti dai viola. Vedremo… Intanto, secondo Massimo Basile “i nomi trattati non sono usciti“.

Queste le sue parole tramite Twitter: “Bisogna pazientare. Alla Fiorentina, chiedono cifre folli, tipo: 30 milioni per Lirola. Con il passare del tempo le cifre si dimezzeranno. Veretout verrà ceduto solo per soldi. L’offerta di 15 milioni più Biglia (fatta dal Milan ndr) neanche presa in considerazione. I nomi trattati non sono usciti“.

Credits foto: Twitter Massimo Basile