Matteo Berrettini, romano è il primo tennista italiano dopo 42 anni nelle semifinali degli US Open. La nonna materna brasiliana e il nonno paterno fiorentino, tifosissimo viola. E la passione per la Fiorentina è l’unico ‘difetto’ dell’astro nascente del tennis italiano. Almeno secondo Sergio Brio ex difensore della Juventus…

Matteo Berrettini 23 anni stasera prova l’impresa: quella di battere Rafa Nadal nelle semifinali degli US Open, torneo dello Slam. Ma in realtà il ragazzo d’oro del tennis italiano, romano DOC, l’impresa l’ha già compiuta con un’ascesa pazzesca che nel giro di pochi mesi lo ha portato a vincere ben 3 titoli ATP e a scalare la classifica: con l’ingresso fra i primi 10 del mondo ormai ad un passo.

La passione per la Fiorentina trasmessa dal nonno paterno, grande tifoso viola. E unico ‘difetto’ secondo Sergio Brio. L’ex difensore della Juventus, nella quale ha giocato dal 1978 al 1990, infatti ha così commentato a Radio Rai: “Tifa per la Fiorentina? Questo è il suo unico, grande difetto. Uno che è di Roma e tifa per la Fiorentina è un qualcosa che non va bene“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui