Doppia cifra raggiunta e superata per Bum Bum Vlahovic che ieri contro il Benevento si è portato a casa il pallone con un tripletta. Numeri importanti per il classe 2000 che entra nel novero ristretto dei predestinati. Contratto con la Fiorentina fino al 2023 e Commisso vuole blindarlo.

Dusan Vlahovic uomo copertina senza ombra di dubbio. Grazie a lui la Fiorentina si allontana dai miasmi della bassa classifica e torna a respirare, inguaiando il Benevento nello scontro diretto vinto dai viola per 4-1 al Vigorito. Il pallone della gara se lo è portato a casa l’attaccante serbo grazie ad una tripletta nella quale ha potuto sfoggiare tutto il repertorio: senso del gol, potenza e voglia di stupire. Il terzo gol da incorniciare con un sinistro al sette da lustrarsi gli occhi.

I numeri di Bum Bum Vlahovic

Su La Gazzetta dello Sport di oggi ampio spazio ai numeri del ragazzo di Belgrado primo 2000 ad andare in doppia cifra nella Serie A in corso e secondo dopo Kulusevski che ci era riuscito nella scorsa stagione. Lo svedese bianconero con la maglia del Parma si era fermato a 10 reti, mentre Dusan è già a quota 12 e ha davanti a sé prospettive concrete di rendere più ricco il suo bottino.

Per Prandelli subentrato a Iachini è stato subito titolare. Nessuna staffetta con Cutrone, né con Kouame (11 milioni di euro il costo del suo cartellino), il primo convinto a non concludere il prestito e il secondo relegato in panchina. Lui, pagato 2 milioni di euro nel 2017 da Corvino per strapparlo al Partizan, insieme a Milenkovic, ha scalato le gerarchie, facendo valere il numero che porta sulle spalle: quel 9 che a Firenze da anni cerca un padrone.

In 3 anni, dal suo esordio in Serie A nel 2018, sotto la guida di Stefano Pioli, ha raccolto 73 presenze nella massima serie siglando 18 reti. Guardando oltre i confini nazionali, Dusan Vlahovic è in ottima compagnia: Haaland (Borussia Dortmund, 19 reti), Kean (PSG, 11 reti) e Gouiri (Nizza, 11 reti) sono gli unici 2000 ad aver raggiunto e superato la doppia cifra in questa stagione nei massimi campionati europei. “Una piccola cerchia di predestinati con il gol nel sangue” scrive La Gazzetta dello Sport.

Rinnovo con la Fiorentina: Commisso sicuro

A gennaio il Lipsia aveva provato con insistenza a intavolare una trattativa con la Fiorentina per portare il serbo in Bundesliga. Così come sono insistenti le voci della Roma che dovrà presto fare i conti con il dopo Dzeko. Ma le premesse per vedere ancora per diverse stagioni Vlahovic in maglia viola, ci sono tutte. Il presidente Commisso ha dichiarato: “Ora che è sbocciato lo vogliono tutti, ma io non lo vendo a nessuno“.

Il giocatore considera Firenze la sua patria calcistica e il suo agente Ristic è al lavoro per il rinnovo di contratto, in scadenza nel 2023, con sostanzioso aumento di ingaggio.

#errebì72

Articolo precedenteBenevento Fiorentina 1-4: Vlahovic tripletta ed Eysseric chiude i conti
Articolo successivoFiorentina addio ai senatori? La Viola pronta al cambio della guardia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui