Il calciomercato Fiorentina è molto attivo in uscita. Con Cutrone già rinviato ai Wolves, le voci riguardano molti dei giocatori arrivati nelle precedenti sessioni del direttore Pradè. Da Duncan a Pulgar, da Lirola a Kouame. 

Il calciomercato della Fiorentina, lo aveva dichiarato lo stesso DS Pradè ha, fin dall’inizio del suo mandato, la missione di alleggerire la rosa. Nella lista degli esuberi erano inizialmente finiti, fra gli altri: Saponara (in prestito allo Spezia), Eysseric (tornato in lizza nelle gerarchie di Prandelli) e Montiel (eroe di Coppa Italia poi risparito dai monitor). Scelte tecniche volte a ‘pulire’ la precedente gestione. E fin qui nulla da eccepire. Ma se nella lista dei partenti finiscono giocatori comprati per rifondare il nuovo corso allora il discorso cambia…

Parliamo di Lirola, Pulgar, Duncan e Kouame, giocatori con valutazioni superiori ai 10 milioni di euro, arrivati con ben altre prospettive. Stupisce soprattutto il loro fallimento tecnico. Possibile che nessuno sia riuscito ad esprimere, con la maglia della Fiorentina, le qualità già mostrare in Serie A? Il problema è davvero tutto nei giocatori, o piuttosto non si è ancora trovata la chiave per trasformare dei buoni giocatori in una squadra tosta e vincente?

Calciomercato Fiorentina: Pradè fa retromarcia

Cutrone a parte (rescissione anticipata del prestito), per gli altri 4 giocatori in oggetto si erano spese parole e cifre importanti. Prendiamo Pol Lirola, chi non ci avrebbe scommesso a occhi chiusi? Vincitore dell’Europeo Under 21 nel 2019, nell’ultima stagione al Sassuolo ha collezionato 35 presenze con 7 assist e 2 gol. Nella stagione e mezza con la maglia viola 0 reti e 3 assist e nessun accenno di quella crescita tanto attesa per un classe 1997 di sicuro prospetto. Purtroppo per lui e per i tifosi viola il tempo scaduto, perché la prossima settimana si concluderà il suo passaggio all’Olympique De Marseille. Prestito con diritto di riscatto fissato a 13 milioni di euro.

Erick Pulgar è stato vincitore della Coppa America nel 2016 e in Serie A si è messo in luce come titolare inamovibile del centrocampo nel Bologna di Mihajlović. Arrivato alla Fiorentina per rivitalizzare una mediana senza faro, è finito in un triste anonimato, fra ruoli non congeniale e cambi di guida tecnica che non gli hanno giovato. Dall’Inghilterra, fonte Daily Mail, si parla di un forte interessamento dei Leeds di Marcelo Bielsa.

Stessa parabola per Alfred Duncan, sul quale Bologna e Cagliari puntano forte. La Fiorentina è disponibile ad un prestito gratuito fino a fine stagione, con un riscatto fissato a 16 milioni di euro. Il centrocampista ghanese classe ’93 avrebbe già accettato la proposta del Cagliari dove ritroverebbe il tecnico Di Francesco che lo ha allenato al Sassuolo. Si lavora per un accordo soddisfacente per tutti.

Infine Christian Kouame partito alla grandissima in maglia viola e poi anche lui finito indietro nelle gerarchie tecniche. Torino e Verona avrebbero già presentato l’offerta per il prestito con obbligo di riscatto a 16 milioni cifra spesa dalla Viola per prenderlo dal Genoa.

La Fiorentina ha al momento troppi pochi punti fermi. I ‘vecchi’ pilastri come Pezzella e Milenkovic sono in fase di discussione di rinnovo (il serbo partirà probabilmente a giugno). E lo stesso vale per Vlahovic che dovrà ridiscutere il contratto. Mentre i giocatori nuovi, arrivati sotto la gestione Pradè Barone – per ‘rifondare’ il nuovo ciclo – sono tutti cedibili a patto che le casse facciano pari.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui