La trasferta di Cagliari si avvicina e la Fiorentina vuole arrivare alla sosta delle Nazionali vincendo in Sardegna, allontanando così le critiche per i 4 punti raccolti nelle gare contro Lazio, Sassuolo Parma. A criticare il modulo della Viola ci ha pensato anche l’ex difensore della Fiorentina, Carnasciali.

L’ex difensore gigliato, Daniele Carnasciali, è intervenuto su FirenzeViola.it per approfondire, in esclusiva, le tematiche legate al periodo che sta vivendo la squadra di Vincenzo Montella, criticando lo stesso allenatore campano. Queste le sua parole in risposta alle domande postegli dal collega di FirenzeViola.it.

Sul Cagliari di Maran, prossimo avversario in campionato: “Sono tutti avversari ostici, non c’è nessuno facile da affrontare. Ora come ora il Cagliari è una delle squadre più in forma del campionato, mentre i viola, vista la gara con il Parma, è necessario che cambino registro per non andare incontro ad un brutto risultato. Simeone è un ex e, per come sono andate le cose a Firenze, avrà sicuramente il dente avvelenato. Mi sembra però che ci siano anche altri giocatori come Joao Pedro molto validi. Il loro collettivo fa la differenza, grazie anche alle punte che fanno gol“.

Carnasciali ha poi criticato le scelte offensive di Montella: “Trovo assurdo che ancora Montella non abbia mai schierato un centravanti di ruolo. Non è possibile giocare sempre senza punte, sarebbe l’ora di far giocare perlomeno Vlahovic, che ha quel ruolo lì, con continuità. Fino ad adesso si sono ottenuti risultati anche senza centravanti, ma non si può più andare avanti così“.

L’ex difensore viola ha poi speso delle parole anche sul momento di Castrovilli:Non me l’aspettavo così bravo dico la verità. Menomale che ha risolto un po’ di problemi perché altrimenti i viola sarebbero messi peggio di adesso. Si tratta di una sorpresa positiva. Ribadisco però: l’allenatore deve trovare la soluzione davanti, non può sempre sperare nei gol dei difensori, dei centrocampisti, di Chiesa o di Ribery. I gol li devono fare gli attaccanti“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui