Tra i protagonisti della stupenda vittoria di Marassi spicca senza dubbio Gaetano Castrovilli. Il centrocampista viola, che oggi festeggia 23 anni, ha dimostrato capacità da leader sia dentro che fuori dal campo. Ecco cosa è successo con Vlahovic negli spogliato e durante Sampdoria Fiorentina.

Retroscena Vlahovic-Castrovilli

Fra i protagonisti assoluti della vittoria viola per 5-1 contro la Sampdoria figura anche Gaetano Castrovilli, ovvero El Castro come si fa chiamare sui social, tornato titolare dopo il ritorno in campo nella sconfitta casalinga contro l’Atalanta. Nel primo tempo di Sampdoria-Fiorentina è successo veramente di tutto: tre gol, due espulsioni, altrettanti rigori e un autogol. Al 19° Dusan Vlahovic ha segnato su rigore la rete del 2-0 dopo un fallo di mano da parte di Ramirez confermato dal Var. Dopo la rete il serbo ha esultato con il classico gesto delle dita nelle orecchie, ma lo ha fatto però davanti ai tifosi sbagliati, ovvero sotto la curva della Samp.

Un gesto che avrebbe potuto evitare e che non è piaciuto né ai padroni di casa, né a compagni, né mister Iachini. L’attaccante classe 2000 nella ripresa ha anche realizzato un altro gol, questa volta esultando normalmente, senza generare polemiche. Al termine della gara Vlahovic si è poi scusato ai microfoni di Sky (LEGGI QUI). Ma cosa è successo con Castrovilli?

Il numero 8 viola, al 45′ è stato intervistato da SkySport prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo, dimostrando qualità da leader: “L’esultanza di Vlahovic? Farlo sotto la loro curva fa male agli avversari, è una cosa che non si fa. Gli ho detto di calmarsi e di far calciare il secondo rigore a Chiesa“. Dopo l’autogol di Thorsby e il rigore segnato dallo stesso Vlahovic al 18′, la Fiorentina è tornata sul dischetto al 40′. Questa volta a segnare è stato proprio Chiesa, che quindi deve ringraziare l’intervento di Castrovilli. Il centrocampista pugliese, però, ha dimostrato di potersi caricare la Fiorentina sulle spalle anche in campo.

La sua prestazione di carattere e sostanza non è passata inosservata alla Gazzetta dello Sport che gli ha assegnato un bel 7: “Non ancora al top, ma bravo a trovare alcune ottime linee di passaggio come sul 4° gol“. Nonostante la giovane età e la breve esperienza in viola fin qui vissuta, il centrocampista pugliese ha dimostrato lucidità, maturità e attaccamento alla maglia. Tutte doti fondamentali per una giovane squadra che punta a crescere sempre di più.

Buon compleanno El Castro

Con la vittoria per 5-1 sulla Sampdoria, Gaetano Castrovilli si è fatto un bellissimo regalo di compleanno. Il centrocampista pugliese oggi compie 23 anni e la Fiorentina, tramite il proprio profilo ufficiale Instagram, ha pubblicato un post di auguri di compleanno al numero 8 viola. Tutta la redazione di Gazzaviola si unisce al club gigliato nell’augurare un felice compleanno a El Castro, con la speranza di festeggiarne tanti altri insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui