Gaetano Castrovilli è la nota lieta della stagione della Fiorentina 2019/2020. Una stagione che passa da mille traversie, dall’esonero di Montella, fino all’emergenza coronavirus. Che ha sospeso la voglia di parlare di calcio, oltre che la possibilità di praticarlo. Ma l’esplosione del Castro resta comunque degna di essere rimarcata.

Su La Nazione oggi in edicola ci si sofferma sulla stagione di Gaetano Castrovilli, centrocampista classe ’97 che da Moena con Montella e poi in Serie A anche con Iachini si è preso la scena “inaspettatamente”. Per quanto su di lui ci fossero molte aspettative, un rookie che si cala a meraviglia nella massima categoria non è scontato. Specie se appena tre anni or sono, come ricorda La Nazione, quel ragazzo poco più che adolescente, originario di Minervino Murge, arrivava a Firenze sulla sua 500 per poi andare a farsi le ossa in Serie B con la Cremonese.

Qualche giorno fa, Pantaleo Corvino, allora DS della Fiorentina aveva ribadito sulle colonne di Tuttosport, il percorso di crescita di Castrovilli: “Mandammo Gaetano in prestito perché era troppo vecchio per la Primavera, ma ancora troppo giovane per fare il salto in prima squadra, così abbiamo deciso di mandarlo in prestito a Cremona… L’Inter lo vuole? In un centrocampo a tre, come interno, è l’ideale per Conte. Per poi concludere con una battuta che tanto battuta non è: “Quaranta milioni per Castrovilli? Sì, ma solo per una gamba!.

Eh sì perché è evidente che nel prossimo calciomercato, Castro sarà un boccone appetibile per molti club della Serie, Juventus e Inter in testa. Ma la Fiorentina – che gli ha fatto firmare qualche mese fa il rinnovo del contratto fino al 2024, ingaggio 1 milione di euro più premi prestazionali – non ci sente. E, in modo inequivocabile, ha le idee chiare: Castrovilli continuerà a ballare elegantemente con la casacca viola addosso. Il futuro del talento barese quindi è ben più delineato di quello del suo pari età Federico Chiesa, per il quale resta da sciogliere il nodo: rinnovo o cessione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui