Chiesa Juventus: notizie (fake?) e maglie tarocche.

Federico Chiesa alla Juventus. Siti e giornali di ‘ambito’ bianconero rilanciano ogni giorno la notizia arricchita di qualche particolare. Ecco un breve saggio. Intanto pronte le maglie tarocche.

Che Federico Chiesa sarà il pezzo pregiato del prossimo calciomercato è un fatto innegabile. Lo cercano i top club come Bayern Monaco, PSG, Manchester United e sarà molto difficile, per non dire impossibile, trattenere l’attaccante in maglia viola. Forse solo la vittoria della Coppa Italia e la conseguente partecipazione alla prossima Europa League potrebbe fare alzare le quotazioni per un’altra stagione alla Fiorentina.

Non passa quindi giorno che siti e quotidiani sportivi, anche nazionali, non riportino qualche indizio del suo prossimo trasferimento. Fra i più attivi, ovviamente, quelli di sponda juventina. La Juventus con Chiesa – e magari anche Zaniolo – ingolosisce tifosi e mezzi di comunicazione.  Ecco un breve sunto di quella che si profila come un’autentica telenovela di calciomercato, nella quale non mancano ogni giorno colpi di scena.

Il 3 aprile Rai Sport e a cascata tutti i siti sportivi di ogni fede e colore, confermano: la Juventus vuole Federico Chiesa (e chi non lo vorrebbe? n.d.r.) e Paratici – d.s. bianconero – avrebbe già iniziato le manovre di accerchiamento. Come? Contattando il padre del ragazzo, Enrico (ex viola). Quali sarebbero le mosse per arrivare a Federico Chiesa? Soldi e contropartite tecniche. Qualche settimana fa si parlava di Kean, ma la Juventus vuole rinnovare e ha già iniziato la trattativa con l’agente del giocatore, Mino Raiola (sic!). E allora bisogna pescare qualche altro ‘papabile’. Ieri Tuttosport ha trovato la chiave in Riccardo Orsolini, in prestito con diritto di riscatto al Bologna. Sarebbe l’ex Ascoli e Atalanta, classe ’97 come Chiesa, la contropartita per far abbassare il prezzo dai 70 milioni chiesti dalla Fiorentina ai 50/60 che la Juve vorrebbe sborsare.

Infine, ecco l’ultimo ‘probante’ indizio: le maglie tarocche sulle bancarelle ambulanti fuori dell’Allianz Stadium. Quella con il numero 25 di Federico Chiesa e quella con il numero 22 di Nicolò Zaniolo.

Come detto, siamo solo all’inizio di quello che per i tifosi viola si prospetta come un fastidioso stillicidio quotidiano. La speranza è che, comunque vada a finire, Federico Chiesa continui ad impegnarsi nel prosieguo di questa stagione, onorando una maglia alla quale ha dimostrato di tenere per motivi non solo sportivi.

Errebì72