Federico Chiesa ha una lunga lista di estimatori. Fra questi anche il PSG. Nello specifico Leonardo, DS dei francesi, sembra abbia puntato forte sul figlio d’arte. D’altro canto Chiesa non ha mai nascosto di ammirare in modo particolare Mbappe.

La Fiorentina sta ultimando gli ultimi preparativi in vista della delicata trasferta contro l’Hellasa, in programma domani alle ore 15 allo Stadio Bentegodi di Verona. Delicata, perché dopo la batosta subita dai viola nell’ultimo turno di Serie A contro il Cagliari, gli uomini di Montella sono chiamati ad una prova di maturità per riscattarsi e riprendersi velocemente. Tiene però banco il futuro di Federico Chiesa. E così sarà almeno fino a quando non ci sarà il programmato incontro con la Fiorentina per parlare del possibile rinnovo di contratto. Il talento figlio d’arte è finito nel mirino del PSG. Dopo un’estate passata a leggere del suo approdo un giorno alla Juve, un giorno all’Inter, adesso anche i francesi sarebbero interessati alle sue prestazioni in campo. In particolar modo il d.s. parigino Leonardo ha messo gli occhi su Federico Chiesa, ma non solo. Secondo quanto riportato dal sito le10sport.com , l’ex giocatore del Milan avrebbero posto attenzione a tutta o quasi la “meglio gioventù” della Serie A: oltre al già citato Chiesa, anche il centrocampista del Brescia Sandro Tonali, il capitolino Nicolo Zaniolo e all’interista Sebastiano Esposito. Dal canto suo il classe ’97 gigliato non ha mai nascosto la sua ammirazione per uno dei fuoriclasse che militano nel PSG: Kylian Mbappe. Modello al quale, per età (classe 1998), prestazioni e trofei (Mondiale), Federico Chiesa ha più volte detto di ispirarsi.

Un incontro delicato quanto fondamentale

Secondo le ultime informazioni raccolte dal quotidiano La Repubblica, intorno a Natale (quindi fra un mese circa) dovrebbe esserci l’incontro tanto atteso tra la proprietà viola, capitanata da Commisso e l’entourage di Chiesa. Con il padre Enrico a curare gli interessi del figlio.

In quell’occasione le due parti si incontreranno e capiranno le reciproche intenzioni, fermo restando che il contratto del figlio d’arte scadrà nel 2022 e che quindi il rischio di arrivare alla scadenza senza rinnovare aumenta con il passare delle settimane.

Chiesa fra futuro prossimo (Verona) e futuro remoto (Mbappe)

Tornando invece a bomba sull’attualità, che maggiormente interessa i tifosi viola: da monitorare le condizioni fisiche del numero 25 gigliato. Durante la conferenza stampa di oggi, Vincenzo Montella ha parlato di “problemino”: “Federico non sta proprio benissimo, oggi lo abbiamo un po’ gestito. Resta un calciatore forte e da lui ci aspettiamo molto“. Il riferimento è allo stato di forma mostrato dall’attaccante gigliato nella recente partita con la maglia della Nazionale italiana. Prima degli eventuali sogni del Parco dei Principi c’è da pensare al Bentegodi.

Leonardo Andreini

Articolo precedenteVerona Fiorentina, i convocati di Montella: spazio agli esuberi
Articolo successivoHellas Fiorentina: marea viola attesa dai ‘gemelli’ gialloblu polemici con…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui