A 12 ore dal gong finale di calciomercato si chiude la telenovela Chiesa Juventus durata più di un anno. Il giocatore ha rinnovato con la Fiorentina così da poter essere ceduto con la formula del prestito ai bianconeri. Ecco i dettagli dell’affare. Intanto Milik rifiuta il passaggio in viola.

Manca l’ufficialità ma ormai è davvero solo questione di ore. Nella notte sono andati a posto gli ultimi dettagli dell’affare Chiesa Juventus. In primis, il rinnovo di contratto (in scadenza a giugno 2022) con la Fiorentina condizione necessaria per il trasferimento in prestito con obbligo di riscatto condizionato. La Fiorentina ha formalmente adeguato lo stipendio di Federico Chiesa a 5 milioni di euro, ingaggio che percepirà in bianconero per i prossimi 5 anni.

Chiesa Juve i dettagli del prestito

60 milioni di euro per il cartellino più altri 25 milioni di euro netti per il contratto quinquennale, questo quanto la Juventus ha messo sul piatto di Chiesa padre per convincerlo a chiudere l’operazione. Trattativa che comunque era in stallo dall’estate scorsa, ma bene avviata visto il rifiuto di apertura al rinnovo con i viola e a considerare possibile qualsiasi altra destinazione.

Ecco le cifre secondo Il Corriere dello Sport-Stadio: prestito biennale di 2 subito + 8 milioni nella prossima stagione con riscatto fissato a 40. Ballano i 10 milioni di euro di bonus che secondo La Stampa non sarebbero previsti.

Il riscatto – che prevede il versamento più oneroso, nella stagione nella quale la Juventus si alleggerirà del ‘costo’ di Cristiano Ronaldo – è pressoché scontato perché è sufficiente il concretizzarsi di una sola delle condizioni segnate sul contratto. La più facile, è sicuramente la qualificazione in Champions League della Juventus.

L’operazione si è sbloccata dopo la cessione in prestito secco per un anno (con opzione sul secondo) di Douglas Costa al Bayern Monaco e il conseguente alleggerimento del monte ingaggi nelle casse bianconere. Entro la mattinata Federico Chiesa è atteso alle visite mediche prima della firma del contratto con la Juventus.

Calciomercato Fiorentina: Quarta e Barreca, attendendo Callejon, no di Milik

Sul fronte Fiorentina sarà un rush finale, visto il prolungarsi oltre ogni aspettativa della cessione di Chiesa.

L’affare Lucas Quarta è in dirittura di arrivo. Per il centrale difensivo del River Plate la dirigenza viola ha messo sul piatto 6 milioni come parte fissa, più altri 6 di bonus per un totale di 12 milioni di euro da pagare in un anno. Il giocatore dopo qualche problema logistico iniziale, ha svolto le visite mediche in Argentina e firmerà un quinquennale.

Atteso per stamani a Firenze, Antonio Barreca in arrivo in prestito dal Monaco con diritto di riscatto. Mentre per quanto riguarda i due nomi di maggior richiamo per la piazza situazioni diverse.

Ecco quanto scrive Alfredo Pedullà su Twitter: “L’entourage di Callejon ha avuto il via libera! Ora di corsa verso Firenze. Biennale con possibile opzione!“.

Mentre Arek Milik ha dichiarato ‘guerra’ al Napoli, visto che ha il contratto in scadenza nel giugno 2021. Queste le dichiarazioni di Ciro Venerato alla Domenica Sportiva: “Milik di fatto è stato ceduto alla Fiorentina dal Napoli, il calciatore però per ora ha rifiutato il trasferimento. La Fiorentina ha offerto all’attaccante cinque anni di contratto a 3,5 milioni netti più 500.000 di bonus. Se entro domani alle 20 il polacco non accetterà una nuova destinazione, resterà in tribuna per un anno ed inoltre ci sarà la causa civile indetta dal Napoli per i danni d’immagine che potrebbe essere multimilionaria“.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui