Dopo un vertice in centro a Firenze, con Pradè e Iachini, Rocco Commisso ha confermato il tecnico della Fiorentina e smentito le voci su Sarri. Fiducia condizionata ai risultati e alle prestazioni.

Come anticipato ieri – e nonostante il rincorrersi di voci su Maurizio Sarri – Iachini resta sulla panchina della Fiorentina. Il che non vuol dire che il tecnico marchigiano sia saldo, ma per adesso Commisso ha ribadito la linea che questa estate lo aveva portato alla conferma dell’allenatore: fiducia condizionata ai risultati.

Del resto cambiare dopo 4 partite, ma soprattutto dopo avere ribadito un’impostazione decisionale precisa, sarebbe stato un dietrofront inaspettato da parte della proprietà viola. E così – come vi avevamo con facile previsione anticipato ieri – è stato lo stesso Rocco Commisso a parlare smentendo come fake news (dicitura spessa abusata, n.d.r.) ogni possibile cambio di rotta.

Andiamo avanti con lui, ho letto tante fake news. I risultati sicuramente contano e certamente bisogna fare meglio. Nessun incontro con Sarri. A Iachini ho detto che non mi è piaciuto quello che ho visto con Spezia e Sampdoria. Lui parlerà con la squadra e lo farò anch’io“.

La Fiorentina giocherà le prossime due gare contro l’Udinese (25 ottobre al Franchi) e contro il Parma (7 novembre al Tardini): risultato e prestazioni sono adesso obbligatorie per Iachini e i suoi ragazzi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui