James Pallotta e Rocco Commisso non se le mandano a dire. E dopo la cessione della Roma ad un altro magnate americano, Dan Friedkin, il presidente viola ha stuzzicato l’ex numero 1 giallorosso che ha così risposto per le rime.

Serie A a stelle e strisce. La Roma è passata di mano da James Pallotta a Dan Friedkin per 590 milioni di euro e il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, italo americano come Pallotta, ha così commentato: “Se conosco il nuovo proprietario? No, ma quando pensavo al Milan avevamo in comune lo studio legale“.

E poi un consiglio all’ennesimo magnate americano che sbarca nel calcio italico: “A Friedkin consiglio di non fare promesse che non può mantenere, come ha fatto Pallotta che disse subito di voler arrivare tra le prima cinque al mondo“. E sempre a proposito di Pallotta, il numero 1 gigliato ha rincarato così la dose: “Lui quando è arrivato non sapeva neanche l’italiano. Io invece conosco l’Italia da prima di molte altre persone, dato che ho settanta anni”.

La risposta di Pallotta non si è fatta attendere e su Twitter l’ex presidente della Roma ha così risposto: “Dai Rocco, non puoi essere ancora arrabbiato del nostro incontro di cinque anni fa a New York quando ti dissi che non ti avrei mai e poi mai avuto come partner in un grande club come la Roma“. Insomma l’affare Roma sembra avere lasciato qualche strascico fra i due…

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui