Rocco Commisso vuole investire nella Fiorentina. La liquidità del patron italo americano potrebbe avere il fair play finanziario come paletto. Ecco quindi il possibile piano per ‘aggirare’ l’ostacolo UEFA.

Nella conferenza stampa Rocco Commisso era stato chiaro: “I soldi sono miei e voglio investirli come meglio credo“. Il magnate di Mediacom aveva anche tirato una stoccata al principio del fair play finanziario così come messo in pratica dall’UEFA. In soldoni: una società di calcio non può investire più di quanto fattura, neanche quando la liquidità viene direttamente dal proprietario. Un altro aspetto di critica era stata la scarsa uniformità di applicazione fra le diverse squadre.

Ecco quindi che, stando a quanto ci riferisce un agente FIFA – fonte della indiscrezione raccolta dalla nostra redazione – Rocco Commisso avrebbe già pronto un piano per ‘aggirare’ l’ostacolo. Il neo proprietario della Fiorentina è anche il patron dei New York Cosmos società sportiva che non milita sotto il regime UEFA. Per gli ingaggi di calciomercato importanti, la Fiorentina può approfittarne di questa commistione, ricevendo in prestito dai Cosmos eventuali giocatori ‘over’ budget.

Infine lo stesso agente ci ha confermato che Vincenzo Montella resterà alla guida tecnica della Fiorentina. L’esonero dell’allenatore infatti sarebbe costato una cifra intorno ai 9 milioni di Euro e nonostante Commisso avesse puntato già su Gennaro Gattuso, è stata scelta la linea della continuità.

Errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui