Si è concluso 2 a 1 l’ottavo di finale di Coppa Italia andato in scena al Franchi tra Fiorentina e Atalanta. Gli uomini di Iachini hanno strappato una vittoria importantissima che regala alla viola il pass per i quarti, davanti agli occhi di un euforico Rocco Commisso. Il presidente viola ha poi commentato quanto successo al termine della gara.

I gol di Cutrone all’11° e il raddoppio di Lirola all’84° sono stati sufficienti per trascinare la Fiorentina di Iachini ai quarti di finale di Coppa Italia. I viola sono riusciti ad imporsi su un’Atalanta leggermente rimaneggiata, andata a segno con l’ex viola Ilicic, polemico nei confronti del pubblico del Franchi. Il presidente viola Rocco Commisso, visibilmente soddisfatto, ha commentato cosi in zona mista: “Questa è la vittoria più bella della mia gestione. Ho letto tanti giornali sull’Atalanta ma oggi siamo stati meglio noi: abbiamo vinto con il cuore e con la forza. L’arbitro non è stato bravo, il rosso di Pezzella non era meritato. Adesso guardiamo un giorno alla volta: non siamo dove dobbiamo essere ma ho visto la squadra in crescita fin dalla gara di Bologna”.

“Abbiamo sempre segnato prima noi degli avversari – ha proseguito Commisso – mentre nel 2019 abbiamo quasi sempre dovuto rimontare. Cutrone? Bellissimo gol, il Signore ce l’ha mandato ma abbiamo anche speso dei soldi. Abbiamo fatto un bell’innesto per la nostra squadra ma tutti oggi hanno giocato bene. Bellissimo il passaggio di Pulgar per Lirola, che finalmente ha segnato. L’atteggiamento di Iachini? Si vede, ero preoccupato dopo il pari dell’Atalanta ma poi i miei ragazzi si sono ripresi. Questa è una partita eroica. I tifosi oggi? Li voglio ringraziare, ci sono stati molti vicini. Non voglio sentire fischi ma solo applausi per la nostra squadra… Se torno sereno a casa? Ora vado in vacanza, me la merito. Lo stadio? Sono deluso perché credevo che ci fosse più prontezza: non è tutto preciso come voglio io”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui