Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, a causa della pandemia da Covid-19, è bloccato negli Stati Uniti e non può ancora tornare a Firenze. Il numero uno viola ha diramato una nota ufficiale per dimostrare vicinanza alla sua squadra.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, parla di Rocco Commisso e della sua impossibilità di raggiungere Firenze a causa della pandemia da Covid-19. Come rivela il quotidiano, il numero uno viola aveva la valigia pronta. E aveva studiato una tabella di marcia che gli avrebbe permesso di essere stasera all’Olimpico per la partita contro la Lazio (LEGGI QUI). Le restrizioni legate al Covid 19 l’hanno però obbligato a rinviare la partenza per l’Italia. Rocco partirà appena cadranno gli obblighi di quarantene sull’asse Italia-Usa: una data plausibile sembra essere metà luglio.

Date le attuali problematiche relative al Coronavirus che in tutto il mondo continua ancora a mietere ogni giorno nuove vittime non potrò raggiungere Firenze come era nei miei programmi e nei miei desideri. Ma sono accanto con tutto il mio cuore alla squadra ed ai nostri tifosi”. E’ quanto ha comunicato Rocco Commisso con una nota ufficiale diffusa dalla Fiorentina. ”Continuerò a sostenere la Fiorentina senza purtroppo poterlo fare da vicino in questo finale di stagione molto particolare – ha proseguito Commisso – Come sempre la seguirò costantemente dall’America sperando di poter tornare il più presto possibile ad abbracciare tutti’‘.

Credits foto: Facebook ACF Fiorentina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui