Rocco Commisso ha tenuto una ‘lectio magistralis’ in Consiglio regionale sulla sua storia di successo di italiano approdato negli Stati Uniti gli studenti statunitensi a Firenze. Prima di presenziare all’evento ha rilasciato alcune parole ai media presenti.

Oggi pomeriggio il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha tenuto, presso il Consiglio regionale, una lectio magistralisdurata un’ora e mezza. Durante l’incontro il patron viola ha raccontato la sua storia, i suoi aneddoti e ha risposto alle domande che gli sono state poste dagli studenti. Prima della lezione, Commisso ha rilasciato alcune dichiarazioni ai media presenti: “Mi hanno invitato e sono contento di fare qualche discorso ai ragazzi universitari e agli studenti, ai quali consiglio di lavorare duro per raggiungere i propri obiettivi. Ho 70 anni e a Firenze ho fatto otto visite in questi mesi per lavorare.

“Stadio e centro sportivo? Quello che c’era da dire – ha proseguito Commisso – lo abbiamo scritto nel comunicato (LEGGI QUI). Ora lasciamo passare del tempo. Sul Centro Sportivo voglio dire che le cose vanno benissimo grazie anche all’aiuto del sindaco. Oggi sono stato lì e voglio dire che entro la fine del 2021 le donne, i bambini e la prima squadra saranno lì ad allenarsi“. Al termine dell’evento, il presidente della viola ha infine rilasciato una sola dichiarazione ai media presenti, dichiarazione relativa al momento della Fiorentina: “Sono preoccupato ogni giorno ma allo stesso tempo fiducioso del fatto che la squadra arriverà più in alto. Andrò a Genova a fare il tifo come sempre e poi ripartirò per l’America“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui