Fra le squadre di Serie A più colpite dall’epidemia di coronavirus, la Fiorentina può finalmente sorridere. Il peggio sembra passato. Fra i viola tutti negativi, eccetto un membro dello staff. Tanti i contagiati ‘nascosti’ come Martin Caceres.

In prima linea contro il coronavirus, la Fiorentina può tirare un sospiro di sollievo. Dai primi giorni della pandemia il club viola è stato fra i più colpiti: giocatori e membri dello staff hanno dovuto affrontare le conseguenze della malattia. Sintomi più o meno acuti e isolamento totale. La lista dei positivi – più o meno ‘silenti’ – è lunga: il medico sociale Pengue e il direttore sportivo Pradè (come ricorda stamani La Nazione), Cutrone, Vlahovic, Pezzella. E poi il silenzio sui nomi per privacy e qualche confessione ‘postuma’, come quella di Martin Caceres. Il difensore uruguaiano su Instagram ha raccontato: “Anche se non ho fatto il tampone, ho avuto i sintomi del virus dall’8 al 15 marzo. Mi sono allenato a casa ma lo sentivo nei polmoni. Mi hanno detto di rimanere in isolamento e che nel giro di 20 giorni sarebbe passato… E senza saperlo, ho avuto il virus in corpo per 60 giorni. Per fortuna sabato mi hanno fatto il tampone e sono risultato negativo“.

Adesso tutto questo sembra solo un brutto ricordo, dal quale la Fiorentina esce con una gara vinta non solo contro il coronavirus, ma in solidarietà. Ricordiamo la grande raccolta fondi per la battaglia contro il Covid-19, promossa dalla famiglia Commisso, che ha fruttato 872.000 euro da devolvere agli ospedali fiorentini. Così come vogliamo citare i club di Curva Fiesole e ATF che si sono impegnati nella raccolta solidale “Dalla Curva Fiesole con tutto il cuore“.

Non resta che capire cosa succederà sul fronte politico del calcio, che potrebbe ripartire il 13 giugno per chiudere questa stagione a dire poco travagliata. Prima però ci sarà da stabilire le modalità degli allenamenti di gruppo, premesso che la Fiorentina ha già brillantemente superato l’ispezione della Procura Federale al Centro Sportivo D. Astori.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui