Anche Manolo Gabbiadini della Sampdoria, dopo Rugani della Juventus, è risultato positivo al coronavirus. I due giocatori di Serie A stanno bene. Intanto il calcio procede a singhiozzo e la UEFA deve decidere su coppe europee e campionato Euro 2020.

La Sampdoria sul suo sito ufficiale ha dato la notizia del secondo caso di coronavirus in Serie A: si tratta di Manolo Gabbiadini. “Il giocatore ha qualche linea di febbre, ma sta bene. Mentre la società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa“, si legge nel comunicato. Anche l’Hellas Verona, ultimo avversario della Samp in campionato, è in quarantena. La Serie A con ripresa il 3 aprile – come stabilito dal precedente provvedimento – è sempre più in bilico, mentre sono 4 le squadre in quarantena, Juve e Inter, Hellas e Samp.

E il coronavirus continua a dilagare colpendo trasversalmente ogni genere di sport: positivo un membro del team McLaren in Formula1 e GP di Australia saltato. Così come ha chiuso il campionato NBA, i tornei di tennis internazionale, lo sci (a proposito complimenti alla nostra Federica Brignone, prima sciatrice italiana nella storia a vincere la classifica generale della Coppa del Mondo).

E il calcio? Il calcio purtroppo procede a singhiozzo. Sono fermi la Serie A e la Liga, ma si gioca la Premier League nonostante la sospetta positività di 3 giocatori del Leicester.

Coronavirus: UEFA non ferma le coppe

Solo martedì 17 marzo dopo aver consultato le 5 principali leghe europee l’UEFA deciderà come procedere con Champions League e Europa League. E a quel punto sarà più chiaro anche il destino di Euro 2020. Intanto stasera – nonostante la pandemia abbattutasi sul Vecchio Continente – si giocano tutte le partite di Europa League ad eccezione di Valencia-Roma e Inter-Getafe. Mentre sono state rinviate le gare di ritorno degli ottavi di Champions tra Juventus-Lione Manchester City-Real Madrid.

“>

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui