Torna a parlare di calcio, l’ex direttore sportivo della Fiorentina, Pantaleo Corvino. Dalle pagine di Tuttosport racconta alcuni aneddoti della sua esperienza da dirigente di Serie A. Le sue parole sul futuro di Chiesa e l’atto d’amore dei Della Valle per Firenze.

Tuttosport a poche settimane dall’inizio del calciomercato di gennaio, intervista uno che di mercato se ne intende. L’ex direttore della Fiorentina, Pantaleo Corvino che non si sottrae a parlare di Serie A e dei club italiani. Ma l’attenzione ovviamente è puntata sulla Fiorentina, l’ultima squadra che lo ha visto in sella come dirigente sportivo. In particolare la domanda che da mesi circola e circolerà è quella relativa al futuro di Federico Chiesa. Sul classe 1997 frutto del vivaio viola, Corvino ha le idee chiare: “Chiesa per me è uno dei più grandi calciatori del nostro campionato e in futuro sarà da grandissima squadra“. Il derby di mercato che si preannuncia è così riassunto nelle parole del direttore: “Juve o Inter? Ecco dove va Chiesa“.

Poi un riferimento alla sua proprietà alla quale è rimasto legato fino a giugno 2019, quando l’arrivo di Commisso ha messo termine all’era Della Valle. Una vendita veloce, che ha fatto seguito ad alcune stagioni di contestazione e ad un’ultima stagione sportiva che poteva essere disastrosa. Con la Fiorentina che si è salvata all’ultima giornata. Viene chiesto a Corvino perché i Della Valle hanno venduto la Fiorentina a quella cifra (volendo indicare una quotazione bassa, ma è anche vero che la Fiorentina era stata acquistata post fallimento dai Della Valle, n.d.r.). Queste le parole di Pantaleo Corvino: “Per un atto di amore verso Firenze e la Fiorentina. Sapendo di lasciarla a una persona capace, come Commisso, e nelle condizioni di dare un grande futuro a questa società“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui