Dal sito ufficiale di ACF Fiorentina il dottor Pengue spiega come si sono rivelati i casi di Covid 19 in Vlahovic, Pezzella, Cutrone e del fisioterapista Stefano Dainelli. Mentre l’attaccante serbo classe 2000 da Instagram spiega come ha scoperto la malattia.

ACF Fiorentina fa il punto sulla situazione medica relativa all’epidemia di Covid 19 attraverso le parole del dottorLuca Pengue capo dello staff medico viola. Ecco un estratto delle sue parole dal sito ufficiale Violachannel.tv

È un momento piuttosto delicato per tutto il paese: ognuno è coinvolto nella lotta a questo virus. Siamo stati i primi a sospendere tutte le attività, allenamenti e quant’altro. Abbiamo chiuso immediatamente il centro sportivo sanificandolo e mandando a casa tutti i ragazzi… Mi preme sottolineare che i ragazzi sottoposti a tampone erano tutti sintomatici da più giorni. Si trovano tutti in isolamento domiciliare e hanno tutti contatto con me per monitorare lo stato di salute”.

I tre giocatori, Vlahovic, Pezzella e Cutrone e il fisioterapista Dainelli, sono quindi in buone condizioni di salute e in isolamento domiciliare in accordo con l’Ausl Toscana Centro. Fra di loro il primo risultato positivo al coronavirus è stato l’attaccante serbo classe 2000 che ha spiegato ai tifosi su Instagram come ha scoperto di avere contratto il Covid 19:

Ero a casa, dormivo e mi sono svegliato sudato con la febbre, ho misurato la temperatura e avevo sui 37, ho preso una tachipirina e ho chiamato chi di dovere. La sera la febbre si è alzata fino a 39, sono andato all’ospedale ed è così che l’ho scoperto. Pensavo di non avere niente. Comunque adesso sto bene“.

APPROFONDISCI SPORT E COVID 19

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui