DDV a La Nazione, il patron tuona: “Ora basta! Fate vedere a noi cosa sapete fare voi”

Diego Della Valle esce allo scoperto con una lunga lettera pubblica in esclusiva su La Nazione. Rottura totale e risposte a tutte le accuse: da quelle sulle plusvalenze a quelle sul nuovo stadio. E una chiusura che lascia molti punti interrogativi.

Ora basta! Non so come faccia mio fratello a trattenersi di fronte a quello che sta accadendo, sicuramente è per il suo attaccamento alla Fiorentinache in tutti questi anni è stata la sua passione“. Inizia così la lunga lettera di sfogo di Diego Della Valle pubblicata stamani su La Nazione.

In essa il patron della Fiorentina risponde puntualmente a tutte le accuse mosse in questi anni contro la gestione dei Della Valle. Da quella sulle plusvalenze utili per fare cassa a quella sul nuovo stadio che è rimasto un plastico e poco più. Con un accenno ai tifosi, descritti come una massa urlante e nascosta dietro l’anonimato, imboccata da ‘cervelli’ esterni che remano contro il bene della Fiorentina. E per quanto riguarda lo stadio un uso dei verbi al passato che non lascia presagire buoni spiragli.

Urlate di plusvalenze, braccini corti, fratelli freddi calcolatori… ma quale film avete visto? Svegliatevi, usate il cervello se possibile e verificate le cose in modo serio, avete gli strumenti per farlo… Smettetela di farvi imboccare finte verità da alcuni avvoltoi che vogliono solo la distruzione ed il caos della Società“.

Noi lo stadio lo volevamo costruire insieme alle aree vicine per dare forza alla Società e per aiutarne la crescita, sia chiaro che pur dovendo investire una cifra enorme a noi personalmente non avrebbe portato nessun vantaggio economico“.

E poi un attacco contro chi in questi giorni ha alzato i toni della protesta (riferimento anche agli striscioni nella notte) e una chiusa che rimanda tutto ad “1 minuto dopo la fine del campionato”

Mi auguro che tutti quelli che hanno messo in piedi questo casino assurdo ed i loro ispiratori abbiano delle soluzioni concrete da portare per il futuro della Società perché un minuto dopo la fine del campionato ci saranno molte cose che noi vogliamo affrontare… Avete messo in piedi un enorme casino ora gestitelo. Fate vedere a noi cosa sapete fare voi“.

Il quotidiano La Nazione aveva anticipato che la proprietà avrebbe fatto sentire la sua voce. I tempi erano previsti però dopo la partita Fiorentina Milan che vede i viola impegnati a cercare, oltre ai primi tre punti casalinghi del 2019, anche il punto salvezza. Diego Della Valle ha invece deciso di anticipare i tempi come contro mossa preventiva al flashmob previsto oggi pomeriggio nel centro di Firenze. Proprio davanti al negozio con i marchi delle aziende di famiglia.

Errebì72