Della Valle l’ultima bugia? Chiesa è il primo nodo per Commisso

Della Valle Commisso, passato e futuro della Fiorentina. Il presente si chiama firma, attesa per oggi. Poi nuova dirigenza, nuovo staff tecnico e il calciomercato. Il nodo principale resta l’affare Federico Chiesa.

I comunicati di ACF Fiorentina che hanno fatto tremare i tifosi

I comunicati di ACF Fiorentina dell’ultima parte della gestione di Della Valle sono stati qualcosa di irritante. Ne ricordiamo tre. Il primo riguarda un affare di calciomercato: il trasferimento di Federico Bernardeschi alla Juventus. La Fiorentina sul sito ufficiale comunicava, nel marzo 2017: “Si tiene a sottolineare che il calciatore Federico Bernardeschi ha sempre manifestato un grande attaccamento ai nostri colori e, come ribadito da tutte le componenti di ACF Fiorentina, l’intenzione di tutti è quella di far proseguire la crescita di Federico indossando la maglia viola“. L’esito è noto a tutti: Bernardeschi da mesi aveva raggiunto un accordo col club bianconero. Il secondo è del 26 giugno 2017, quello della ‘messa in vendita‘ (fittizia) della società. Un guanto di sfida a chi contestava, in pratica: trovateci degli acquirenti, dei “fiorentini veri” e noi siamo disponibili ad ascoltare, nel frattempo autofinanziamento e redini in mano alla dirigenza. Anche la lettera a La Nazione di Diego Della Valle dell’11 maggio 2019 è a suo modo un comunicato stampa, perché fatta senza alcun contraddittorio, un modo per esprimere il disagio di chi non si è mai sentito capito. Un benefattore ripudiato, insomma.

Alla famiglia Della Valle resta il merito di avere investito danaro e di aver preso la Fiorentina (in saldo) quando nessuno la voleva. Ad Andrea Della Valle anche quello di averci messo cuore e passione. Ma per loro parlano i numeri. La gestione sportiva degli imprenditori marchigiani è fallimentare. Zero titoli in quasi 18 anni di proprietà. Nessuno mai come loro nella storia viola. La lettura dei conti economici la lasciamo agli esperti. Perché anche se ormai il calcio è un’azienda, nasce comunque come sport. E nello sport conta chi vince, o quanto meno chi prova a farlo.

Federico Chiesa fra gestione Della Valle e quella Commisso

Ed eccoci infine al comunicato più recente, risalente al 3 giugno e relativo al gioiello del calciomercato nazionale, Federico Chiesa:

Leggiamo continue notizie diffuse da altri sul futuro di Chiesa e su dove giocherà il prossimo campionato. L’attuale proprietà tiene a precisare che Federico è un giocatore della Fiorentina legato alla Società da un lungo contratto e quindi, per quanto ci riguarda, Chiesa il prossimo anno giocherà a Firenze e dovrà essere il giocatore simbolo per la squadra che si costruirà“.

Il giorno successivo, le principali testate sportive nazionali, a cominciare da Sky e poi Di Marzio etc. riportano la notizia che Federico Chiesa e la Juventus avessero già in precedenza trovato un accordo per il passaggio dell’attaccante in maglia bianconera. Contratto quinquennale a 5 milioni di euro netti a stagione. Insomma la ‘grana’ Chiesa passa alla nuova proprietà e alla prossima dirigenza della Fiorentina che dovrà gestire la complicata faccenda.

Raisport riportava poi la conferma che Rocco Commisso avrebbe intenzione di convincere Chiesa a restare alla Fiorentina, con un ingaggio sostanzioso e la fascia di capitano. Ma il possibile presunto accordo trovato fra giocatore e Juventus, mette la Fiorentina in posizione difficile.

Qualunque cosa succeda relativamente a Chiesa è davvero difficile credere al comunicato di ACF del 3 giugno. A nostro parere, solo l’avvenuta vendita della Fiorentina a Commisso dà alla Viola una possibilità di continuare a vedere l’attaccante in maglia viola e non con strisce di qualunque colore.

Errebì72