Clamoroso errore tecnico in Roma Fiorentina, con un tocco dell’arbitro Chiffi nell’azione che ha portato al penalty decisivo. Ecco cosa è successo e cosa potrebbe accadere, ma non accadrà.

Negli ultimi dieci minuti della gara di ieri sera all’Olimpico, si assisteva al bis di Inter Fiorentina: pali e Terracciano a tenere a galla i viola pronti ad intascare il secondo pari consecutivo su un campo prestigioso. Così non è andata per una combinazione sciagurata per i ragazzi di Iachini: il duo Chiffi (arbitro) Mazzoleni (VAR). Ma cosa è successo? Prima del tiro di Perez, respinto come sempre da San Pietro Terracciano, proprio Chiffi aggiusta involontariamente il pallone per lo spagnolo. Il tocco, secondo la Regola 9 punto 1 del nuovo regolamento, considera tale eventualità come “palla non in gioco“, quindi l’arbitro deve fermare l’azione e scodellare il pallone.

Nulla di tutto questo è avvenuto e sebbene, a quanto riferisce Radio Bruno, ci siano già state scuse (informali?) dei vertici del calcio al direttore Joe Barone, presente all’Olimpico, il risultato non cambia. Ovvero, potrebbe cambiare, se e solo se nel proprio referto Chiffi ammetterà di aver commesso un errore tecnico. In tal caso, la partita potrebbe considerarsi da rigiocare. Non avverrà, per due motivi: 1) non si ha, a memoria umana, ricordo di un referto che cambi le decisioni dell’arbitro ex post; 2) il calendario è così stretto (specie per la Roma impegnata in Europa League) che è praticamente impossibile dedicare tempo a questa gara.

#errebì72

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui