Europa Viola, non è un centro di coordinamento ma un network di tifosi, accomunati tutti dalla passione per la Fiorentina: in Scandinavia come a Malta, a Parigi, come a Mosca, o a Londra. Perché federarsi in una rete? Per permettere alle tifose e ai tifosi viola di seguirla e sostenerla ovunque. 

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Europa Viola.

Da un po’ di tempo girava nelle nostre menti l’idea di federare ‘informalmente’ i Viola club a giro per il Continente nel gruppo EUROPA VIOLA. Il periodo di lock down, pur essendo un dramma per tutti, ci ha dato finalmente il tempo per cominciare a buttare giù le basi di questa idea…

La spinta ci è stata fornita dall’aver dovuto rinunciare al torneo a cui avremmo dovuto partecipare il 24 aprile 2020, in programma ai campi del Cerreti ed organizzato da Matteo Corsi, presidente dell’AICS Campo di Marte. Festa che sarebbe continuata il giorno seguente con la visione della partita, che vedeva la nostra amata contrapposta ai fratelli del Torino. Purtroppo tutto questo è saltato per le ben note vicissitudini, ma non ci siamo dati per vinti ed abbiamo voluto creare comunque qualcosa tutti insieme.

Da qui, insieme ai primi club ad aderire – Berlino, Budapest, Barcellona, Bruxelles, Londra, Lussemburgo, Parigi e Polonia – l’idea di rendersi firmatari di un messaggio di incoraggiamento a Firenze ed al popolo Viola nella battaglia contro il Covid19, fortunatamente ripreso da alcuni social legati al mondo della Fiorentina.

Consapevoli poi del fatto che molti altri club erano presenti in Europa abbiamo perseverato nella ricerca. E abbiamo avuto la fortuna di trovarne altri 8 che hanno aderito al network: Amsterdam, Balcani, Ginevra, Locarno, Malta, Mosca, Scandinavia e Stockport.

Finalmente siamo arrivati ad un bel gruppo di 16 club europei che tifano Fiorentina. Gruppo che ha dentro di sé delle storie incredibili!

  • Amsterdam, dove l’amico Frederick, innamorato di Firenze grazie a sua nonna, ha continuato questo suo amore non solo per le colline fiesolane, ma anche per la Viola, pur vivendo nella lontana Olanda.
  • Balcani, dove l’amico Vlatko da Skopje è l’animatore di una pagina FB che raccoglie 8 mila followers.
  • Barcellona, dove un bel gruppo presieduto da Francesco ha aggregato gli amanti della squadra nella città delle Ramblas.
  • Berlino, dove un gruppo di amici nel 2013 crea il “Berlin Violaclubbe”, di cui ad oggi unico superstite del gruppo originario e portavoce rimane l’amico Lorenzo.
  • Bruxelles, dove un gruppo di amici ha creato un club che conta oggi 100 soci nella capitale di Europa e che ha come suo Presidente onorario Leonardo Domenici, a cui tutti noi Viola dobbiamo la rinascita della squadra dopo le infauste vicissitudini del 2002.
  • Budapest, dove l’amico Sandor ha voluto esportare l’amore per la sua città di origine e per la maglia della Fiorentina.
  • Ginevra, dove Alex cerca di aggregare l’amore per i nostri colori nella Svizzera romanda, Locarno, club premiato più volte dall’ACCVC come uno dei gruppi più numerosi fuori Firenze grazie ai suoi oltre 130 iscritti, rappresentato dall’amico Edo.
  • Londra, club storico, ritrovo di tutti gli appassionati nella capitale della terra d’Albione, rappresentata da Lorenzo, dove anche Viviano andava con i fans per vedere le partite ai tempi della sua permanenza all’Arsenal.
  • Lussemburgo, dove l’amico Michele, pur di continuare a seguire la sua passione, ha messo in piedi un club molto animato nella pur piccolissima capitale granducale.
  • Malta, dove Ivan ed altri amici seguono dal 1968 con tanto amore le vicissitudini della nostra squadra.
  • Mosca, dove Tiziano è riuscito ad aggregare circa 50 soci sulle sponde della Moscova.
  • Parigi, dove Matteo rappresenta un club creato dal francese Baptiste e che tiene alto il nostro vessillo anche nella Ville Lumière.
  • Polonia, rappresentata da Michal, club che raccoglie tanti tifosi sparsi in varie città e che non manca di partecipare alle trasferte in italia ed in Europa.
  • Scandinavia, rappresentata da Thomas, tifoso a tal punto da chiamare le tre figlie Stella Viola, Alba Viola e Florence Viola, coordinatore di un club che ha avuto fino a 300 iscritti.
  • E Chloe, che rappresenta Stockport e questa fantastica banda di inglesi innamorati della Fiorentina, in quanto il nonno ha giocato nel Manchester City contro la stessa durante l’inaugurazione dello stadio allora Berta oggi Comunale di Firenze.

Vorremmo rappresentare un punto di riferimento per tutti coloro che per lavoro, studio o turismo si trovano in queste città ed hanno voglia di vedere la partita in buona compagnia… Per chi volesse raggiungerci, anche per una chiacchierata sul mondo Viola in inglese, può farlo nel gruppo Facebook chiamata EUROPA VIOLA, oppure alle singole pagine o siti dei tanti gruppi.

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui