Il calciomercato di gennaio, soprattutto, vive molto sugli scambi. La Fiorentina non ha fatto eccezione e a fine stagione dovrà decidere cosa fare con i fine prestiti: da Boateng a Montiel, ecco chi torna, chi resta e chi va.

La Fiorentina al termine della stagione – per la quale mancano 3 gare: Roma, Bologna, SPAL – dovrà agire sul calciomercato in entrata e in uscita, monitorando anche la situazione dei fine prestiti. Sono diversi i giocatori in bilico fra un presente a termine e un futuro incerto. Ecco una rapida carrellata:

  • Biraghi (Inter): il suo futuro si lega a doppio nodo con quello del pari ruolo Dalbert. Tutte le strade sono aperte, compresa quella del rinnovo del prestito per entrambi.
  • Eysseric (Hellas Verona): in prestito secco probabile un suo ritorno a Firenze di passaggio per una nuova destinazione (Ligue 1?).
  • Dabo (Spal): con la SPAL retrocessa, il giocatore si appresta a tornare a Firenze per valutare la prossima destinazione. Il Lens ci sta pensando seriamente.
  • Boateng (Besiktsas): un nome di primo piano, il cui futuro è tutto da decidere. Per certo si appresta a tornare a casa madre per definire le prospettive. L’attaccante ha un contratto di 1,2 milioni di euro a stagione fino al 2021.
  • Cristoforo (Eibar): il centrocampista uruguaiano, contratto con la Fiorentina fino al 2021, non sarà riscattato. Ha mercato ne La Liga e l’Eibar potrebbe sedersi nuovamente al tavolo con la dirigenza gigliata per trovare un nuovo accordo.

E poi ci sono i giovani, prestati con lo scopo di fare gavetta e di mettere minuti nelle gambe. Per tutti loro la Fiorentina dovrà valutare come procedere nel progetto di crescita e se continueranno a far parte della famiglia viola:

  • Zurkowski (Empoli);
  • Ranieri (Ascoli);
  • Montiel (Vitoria Setubal);
  • Diks (Aarhus);
  • Zekhnini (Twente).
#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui