Non accennano a placarsi le polemiche intorno alla classe arbitrale italiana. In occasione della gara tra Fiorentina Atalanta, al Franchi, i tifosi viola hanno esposto uno striscione contro l’AIA e il designatore arbitrale Nicchi. Striscione che costerà 6000 mila euro di multa alla società gigliata.

Altra batosta economica per la Fiorentina, questa volta più “leggera”. Sono arrivate pochi minuti fa le disposizioni del Giudice Sportivo Mastrandrea riguardanti l’ultimo turno di Serie A. All’interno del lungo comunicato c’è ancora una volta una multa per la Fiorentina, stavolta non ai dirigenti ma al club nel suo complesso. Intorno al 21° del secondo tempo della gara di sabato pomeriggio tra Fiorentina e Atalanta, i tifosi della viola ha esposto uno striscione che recitava: “Undici anni e vuoi rinnovare il mandato, tu si che ci hai disgustato. Nicchi mafioso“. La cosa non è passata inosservata al giudice sportivo.

Secondo quanto si legge nel referto, alla società viola è stata comminata un’ammenda di € 6.000,00per avere suoi sostenitori, al 20° del secondo tempo, esposto uno striscione offensivo nei confronti dell’istituzione arbitrale; nonché per cori oltraggiosi, al 15° del primo tempo, nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria”. Non si placano, quindi, le polemiche dei tifosi nei confronti della classe arbitrale. Ancora una volta, però, a farne le spese sarà la Fiorentina come società. Un altra multa che conferma la società di Commisso al vertice delle squadre di calcio più multate della Serie A.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui