Il campionato di Serie A 2019/2020 termina con le partite in programma oggi. Solo Genoa e Lecce hanno ancora qualcosa da chiedere (la salvezza). Poi ad agosto spazio a Champions League ed Europa League. E dal 1 settembre al 5 ottobre finestra di calciomercato. Ecco quali potrebbero essere i primi obiettivi della Fiorentina.

La Fiorentina chiude oggi a Ferrara contro la SPAL (fischio di inizio ore 18) il campionato 2019/2020. Senza impegni nelle coppe la dirigenza potrà cominciare a pensare alla prossima campagna di calciomercato. La conferma di Beppe Iachini sulla panchina gigliata è stato il primo passo di programmazione. I rinnovi di contratto di Federico Chiesa e Nikola Milenkovic (LEGGI QUI) hanno per una serie di motivi, tecnici ed economici, il carattere di urgenza. Poi ci sarà da capire la strategia nei rinforzi. La rosa viola è molto giovane e non è improbabile che si provi con innesti di esperienza, cercando di ripetere l’operazione “carisma vincente” attuato con Ribery.

Il nome di Mario Mandzukic, svincolato, non è mai tramontato, anche perché – oltre ad essere sponsorizzato da Franck – è un autentico pallino del presidente Commisso. L’ex Juve (classe 1986) potrebbe fare da ‘chioccia’ agli attaccanti della Fiorentina come Cutrone (classe 1998), Kouame (classe 1997) e Vlahovic (classe 2000).

Anche in difesa e a centrocampo le occasioni potrebbero essere presentate da due svincolati di lusso: Jan Vertonghen (classe 1987) e Mario Gotze (classe 1992). Il difensore belga dopo il record di presenze (315 in 8 anni) col Tottenham è seguito da vicino anche dalla Roma. Mentre il centrocampista, anche lui ex compagno di Ribery al Bayern Monaco, al momento si gode la paternità in attesa di valutare, a 28 anni, quale progetto sposare. Per certo, per quanto i cartellini siano a costo zero, non si tratta di operazioni low cost, perché, nonostante l’età per Mandzukic e Vertonghen, si parla di contratti milionari da giocatori di primissima fascia. Lo stesso discorso vale per Gotze.

Attenzione poi ai giocatori a fine prestito che sono davvero tanti in Serie A. Alcuni anche molto appetibili. Come Radja Nainggolan che dal Cagliari tornerà all’Inter. Il Ninja nella scorsa estate associato alla Fiorentina, ma tutto dipenderà dai piani di Antonio Conte e dalla voglia dell’Inter di spendere il valore del centrocampista belga anche come possibile contropartita tecnica in altre operazioni di calciomercato.

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui