Pedro è rinato al Flamengo. Numeri importanti per l’attaccante che la Fiorentina ha ceduto in prestito dopo una breve esperienza in maglia viola. A dicembre il Flamengo dovrà decidere se far valere l’opzione di riscatto a 12 milioni di euro.

Approfondimento de La Gazzetta dello Sport sull’attaccante brasiliano Pedro: da meteora in Serie A a stella del Brasileirao 2020. Ecco un passo dell’articolo a firma di Adriano Seu: “Sedotto e abbandonato dalla Fiorentina, che a settembre dello scorso anno lo portò in Italia per scaricarlo dopo appena 4 mesi e mezzo conditi da quattro presenze, il 23enne brasiliano è tornato protagonista assoluto una volta tornato a casa […]. Sedici reti finora per lui in 32 presenze tra campionato e coppe con la maglia del Flamengo, dov’è sbarcato in prestito a fine gennaio“.

Meglio anche di Gabigol, rimarca la Rosea, un altro attaccante arrivato in Serie A (Inter) con l’aurea del predestinato e tornato velocemente in Patria. Del resto lo aveva sottolineato anche il DS Pradè in merito all’affare Pedro: l’ambientamento dei brasiliani può essere più complicato che per altri. Il perché sta nel peso riservato alla tattica e nel modo di difendere, molto banalmente…

E adesso? La situazione contrattuale parla chiaro: Pedro è in prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni di euro, che il Flamengo deve esercitare entro dicembre 2020. Il club rossonero di Rio però punta a prolungare il prestito fino a giugno 2021, mentre la Fiorentina vorrebbe monetizzare subito. I due club punteranno a trovare un accordo che accontenti tutti, ma se così non fosse si aprirebbero scenari da fanta calciomercato.

Il club gigliato non ha ancora trovato un attaccante titolare e la maglia numero 9 ha cambiato proprietà troppo spesso nelle ultime stagioni, senza in verità trovare un autentico padrone. Pedro, presentato come il ‘colpo’ più costoso del primo calciomercato dell’era Commisso, potrebbe essere un’opzione? Molto probabilmente no, per una serie di ragioni: dalla motivazione del giocatore, fino ad arrivare al gioco della Fiorentina che dovrebbe adeguarsi alle caratteristiche del brasiliano. Pedro infatti pare esaltarsi in area di rigore: 14 dei 16 centri realizzati li ha messi a segno da quella zona di campo.

#errebì72

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui