I giocatori della Fiorentina hanno ripreso ieri gli allenamenti individuali al Centro Sportivo Davide Astori. I tre nuovi casi di positività al Covid 19 sono già in isolamento. Non si tratta di recidivi e quindi sono da escludere Cutrone, Pezzella e Vlahovic. Intanto Ribery è rientrato a Firenze come da programma.

Come da programma i giocatori della Fiorentina si sono presentati in modo individuale e su richiesta personale al Centro Sportivo Davide Astori. Nel club viola, come negli altri di Serie A, si seguono rigidi protocolli per la prevenzione del contagio del Covid 19. In primis i test sierologici e i tamponi a tappeto, che hanno permesso di individuare sei nuovi positivi nel club di Rocco Commisso. Si tratta, come è noto, di tre giocatori e di tre membri dello staff. Si trovano già tutti in isolamento. Per gli altri, disponibili, regole rigide dettate dal club gigliato in una nota ufficiale.

Stando a quanto riferito sui media non ci sarebbero recidivi, quindi sono da escludere i tre giocatori risultati positivi nelle settimane scorse: Dusan Vlahovic, German Pezzella e Patrick Cutrone. Ieri intanto – come testimoniato da La Nazione – alcuni giocatori si sono presentati al centro sportivo di Campo di Marte per gli allenamenti personalizzati. Fra di loro sono stati immortalati Duncan, Milenkovic, Chiesa e Dalbert.

Fiorentina: Franck is back!

Anche Franck Ribery, unico giocatore all’estero durante il periodo di lock down, è tornato in città. L’aereo privato proveniente da Monaco di Baviera è atterrato ieri pomeriggio. Lo attendono il test sierologico e il tampone. Se tutto andrà bene, Ribery si unirà al gruppo quando e se riprenderanno gli allenamenti collettivi (18 maggio?). Una buona notizia, comunque, quella del ritorno del fuoriclasse francese, sottolineata nel profilo Twitter in lingua inglese della Fiorentina “Franck is back!“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui