Il mercato della Fiorentina viaggia spedito verso la meta chiamata Serie A. Debutto in casa il 24 agosto contro il Napoli. E intanto la data tanto attesa dai tifosi viola, quella cioè del 10 agosto, è arrivata. Il punto.

La data del 10 agosto è arrivata: Pradè l’aveva indicata come la data dalla quale le operazioni di calciomercato della Fiorentina sarebbero entrate nel vico. Nel frattempo, però, Pradè e Barone qualche innesto di livello lo hanno già ufficializzato.

Calciomercato Fiorentina: ripartire dal centrocampo

Dopo la presentazione di ieri dell’ex Bologna Pulgar, la Fiorentina sta piano piano restaurando l’opera d’arte più bella e importante nello scacchiere tattico di mister Montella: il centrocampo. Un reparto, clamorosamente trascurato nelle ultime due stagioni, con il ruolo del regista gravemente sottovalutato dalla precedente gestione tecnica.

A conferma di ciò ecco l’arrivo di Pulgar che negli ultimi sei mesi a Bologna ha fatto vedere di che pasta è fatto. Pradè lo ha fatto intendere ieri: Pulgar sarà il nostro Pek, a partire dal numero di maglia il 7. Affiancato a Badelj sarà perno del centrocampo, dove la Fiorentina darà meno punti di riferimento possibili agli avversari. Una volta sistemati gli esuberi Dabo e Cristoforo, arriverà anche un altro giocatore di qualità per comporre un tridente di tutto rispetto?

Pradè la linea di calciomercato e i prossimi innesti

La cosa che nelle conferenze stampa indette in questa settimana i dirigenti viola ci hanno fatto capire è che vogliono giocatori pronti e non scommesse. E in effetti, tutti i calciatori ingaggiati sono stati presi da club di Serie A. Per questo Pradè, guardando in faccia ogni giornalista presente, ribadisce: “Ad ogni acquisto seguirà da parte mia una spiegazione sul perché l’ho fatto”.

Parole che fanno sognare Firenze, dove il binomio calcio e passione stava per essere cancellato dal vocabolario. L’entusiasmo, confermato dai tanti abbonamenti sottoscritti, è molto alto e starà agli attori in campo rendersi protagonisti di un’annata da ricordare.

E anche se qualcuno ha storto la bocca quando è stato confermato Montella, dovrà fidarsi… In fondo dopo anni di niente assoluto un po’ di fiducia non guasta. La sensazione è che il mercato della Fiorentina non sia finito e che ogni giorno possa essere buono per un altro colpo di mercato. Forse proprio in attacco, dove la nuova Fiorentina di Montella dovrà migliorare in incisività.

Leonardo Andreini

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui