Il ritorno di Pradè è ufficiale nella Fiorentina. Il ds si è liberato dalla Sampdoria tornando lavorare per la Viola… e forse anche con Montella.

Una Fiorentina a tinte nostalgiche ideata da Commisso. Sembra quasi che il tempo per un limite di tempo non si sia mai fermato: con i possibili ritorni di Rui Costa e Batistuta, la probabile conferma di Montella e adesso il ritorno di Pradè.

Con il ritorno di Pradè, che prende quindi il posto di Corvino, la Fiorentina (Commisso volendo) potrebbe riconfermare Montella. Dal 2012 al 2015, Pradè e Montella hanno formato un duo che ha fatto sognare e non poco la Fiorentina. Hanno scritto pagine importanti per la Fiorentina. Gli acquisti di Gomez e Rossi, la finale di Coppa Italia, per poi contro il Napoli, e il raggiungimento della semifinale di Europa League persa poi contro il Siviglia. Ciò che è mancato magari è stato un pizzico di fortuna, ma di sicuro meglio la Fiorentina di allora che di adesso.

CALCIOMERCATO

Da domani anche il calciomercato della Fiorentina riapre ufficialmente. Molti nomi più sulla lista di partenza che di arrivo, per adesso. Primo su tutti Veretout, mentre Saponara ha molti estimatori in giro per l’Italia. I corteggiamenti non mancano nemmeno a Milenkovic, Dragowski e Lafont, uno dei due portieri andrà via. Il futuro di Muriel anche sarà fuori da Firenze.

Il rebus da risolvere è il solito Chiesa. Commisso vuole tenerlo, Chiesa vorrebbe cambiare aria. La questione si deciderà dopo gli Europei under-21.

Sulla questione arrivi lasciamo la parola a Pradè.

Simmunno

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui