Questione di Fede” titolava ieri La Nazione riferendosi ai due canterani d’oro della Fiorentina: Chiesa e Bernardeschi. O forse meglio dire: crisi di Fede considerando i momenti che passano i due attaccanti rispettivamente di Fiorentina e Juventus…

Fiorentina Juventus fra i tanti temi caldi propone anche la sfida fra Federico Chiesa e Federico Bernardeschi. Con un passato simile nel vivaio viola e un futuro che avrebbe potuto riunirli, se… Ma siccome coi se si raccontano solo novelle è bene attenersi ai fatti: sabato 14 settembre Chiesa in maglia viola sfiderà l’ex compagno Bernardeschi in maglia bianconera. Il primo in campo e il secondo quasi sicuramente in panchina…

Bernardeschi da nuovo Baggio a oneroso esubero?

Una maglia desiderata ed agognata, raggiunta nell’estate 2017 con un trasferimento che fruttò alla Fiorentina una plusvalenza top (quasi 40 milioni di euro) e molte polemiche per alcuni atteggiamenti del giocatore (con tanto di mal di pancia sospetti). L’arrivo di Bernardeschi a soli 23 anni alla Juventus fu quasi trionfale. Con i tifosi bianconeri pronti a gridare al “nuovo Baggio“. Mentre sulla sponda viola, soprattutto da parte di chi Roby Baggio lo ha visto giocare, circolava molto più scetticismo.

Due anni dopo, per Bernardeschi  si parla già di calciomercato. Durante le ultime ore di mercato estivo è stato vicino al Barcellona, perché nella Juventus di Sarri è scivolato indietro nelle gerarchie, superato da Douglas Costa, Gonzalo Higuain e Cristiano Ronaldo. Perché nei top club è normale per i giocatori essere fagocitati da giudizi veloci…

Ecco per esempio un editoriale su Juventibus.com di luglio 2019: “Il rendimento di Berna, considerando tutte le competizioni cui la Juventus ha partecipato… dalle già modeste 5 reti e 6 assist in 1.104′ di presenza della sua prima stagione, si è ulteriormente ridotto a 3 reti e 6 assist in ben 2.206′ nella scorsa“. E ancora: “Non si ha a mente Bernardeschi per una qualche dote specifica… Pertanto, considerando i primi due anni di permanenza e al netto di come possa andare questa sua terza stagione, o da qui in poi, il giocatore non sta pienamente ripagando l’investimento compiuto, tanto che la sua eventuale cessione genererebbe una minima plusvalenza“.

Chiesa perno della Fiorentina Made in USA

Non è dato sapere invece se Federico Chiesa la sognava o no la maglia bianconera. Di certo ci è stato vicino, ma la Fiorentina ha cambiato rotta insieme al cambio di proprietà. E il figlio d’arte è rimasto fin dalle prime parole del nuovo presidente Rocco Commisso: “Non sarà il mio Baggio“. Eh sì ancora il Divin Codino tirato in mezzo… Un’estate costellata di impegni e – a 22 anni da compiere – tanta, tanta attenzione mediatica, oltreché una pubalgia latente: fattori che ne hanno minato il rendimento di inizio stagione. Non solo nella Fiorentina ma anche in Nazionale. Tanto da parlare di “prima crisi” per il classe 1997 stella della Viola e perno del calcio azzurro. Sabato per lui un’occasione d’oro per spazzare via ogni critica, per fugare ogni dubbio sul presunto “broncio“. La società continua a ribadire che sarà Chiesa il centro del progetto sportivo della Fiorentina Made in USA.

Vedremo… Intanto sabato c’è Fiorentina Juventus. Il Fede viola sarà in campo mentre il suo ex compagno – che andò in cerca di fortuna e di gloria con la maglia bianconera – lo ammirerà molto probabilmente dalla panchina.

Errebì72

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui