Fiorentina Milan 0-1 | Tabellino | Sintesi | Commento e VIDEO gol

Il Milan vince per 1-0 e tiene viva la speranza Champions League. Di Calhanoglu di testa il gol vincente.

Fiorentina Milan formazioni e tabellino

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini (69′ Gerson), Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Fernandes (73′ Vlahovic), Dabo (83′ Norgaard); Chiesa, Muriel, Mirallas.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso (80′ Castillejo), Piatek (73′ Cutrone), Borini (88′ Laxalt).

Reti: al 35′ pt Calhanoglu

Ammonizioni: Biraghi, Laurini, Donnarumma

Fiorentina Milan sintesi primo tempo

Il primo tempo è un assolo rossonero, con Donnaruma impegnato una sola volta al 4′ da un tiro di Muriel. La prima occasione da gol se la divora Suso al 20′ che dagli undici metri centra Lafont. Il portiere francese compie un grandissimo intervento al 23′ su Calhanoglu. La rete è nell’aria e al 35′ è il fantasista turco a spizzare di testa per il gol del vantaggio (meritato) del Milan. Si va al riposo sul risultato di 1-0.

Fiorentina Milan sintesi secondo tempo

Nel secondo tempo oltre a salire sugli spalti buona parte della Curva Fiesole, entra in campo anche la Fiorentina. Assente nella prima metà di gioco. Occasioni al 51′ e al 55′ per Chiesa prima e per Mirallas poi. La parata più difficile però Donnarumma la compie su Kessie che al 65′ sbaglia la misura e la potenza del retropassaggio. E ancora un’occasione per parte: al 76′ tira Chiesa respinge corto Donnarumma e Vlahovic è anticipato di un soffio, mentre al 79′ Cutrone sfiora il palo alla destra di Lafont.

Fiorentina numeri horror

Quarta sconfitta consecutiva per i viola che non vincono in casa dal 16 dicembre 2018. Un punto raccolto dai gigliati dopo il cambio in panchina fra Pioli e Montella. La Fiorentina resta ferma a 40 punti. In caso di pareggio o di sconfitta dell’Empoli domani a Marassi contro la Sampdoria la salvezza sarà comunque matematica. Il Monday match Parma Bologna darà alle due emiliane la possibilità di scavalcare i viola, nel caso di vittoria dei ducali, oppure di agganciarla nel caso di vittoria dei felsinei.