Le pagelle di Fiorentina Udinese con focus su il ritorno in campo di De Paul e sull’esordio in Serie A dell’arbitro Prontera di Bologna. Ecco i giudizi di alcuni quotidiani e siti sportivi.

Fiorentina Udinese – gara vinta dai viola per 1-0 con gol di Milenkovic – è stata anche la gara che ha segnato il ritorno di De Paul e l’esordio in Serie A dell’arbitro Prontera. L’argentino, rientrato come titolare dopo lo stop per 3 giornate deciso dal giudice sportivo, non ha inciso allo stadio Franchi. Campo che avrebbe potuto essere il suo. Inseguito a lungo nel calciomercato estivo da Pradè e Barone, De Paul per volontà della società di Pozzo è rimasto ad Udine come elemento di spicco della rosa.

Il Messaggero Veneto è severo sulla prestazione del talentuoso argentino che appare in giornata no, nonostante la formula molto offensiva scelta dall’allenatore Tudor. Ecco come viene riassunta la gara contro la Fiorentina: “Sbaglia tutto dall’inizio alla fine. L’ultima punizione calciata rasoterra è l’emblema della sua partita. Regge fino a un certo punto l’alibi del lungo stop“.

Fiorentina Udinese è stata anche la gara di debutto in Serie A per l’arbitro Alessandro Prontera. Iscritto alla sezione AIA di Bologna si è formato nella sezione di Casarano nel Salento laddove anche la carriera come DS professionista di Corvino ebbe inizio.

Sia la Gazzetta dello sport che il Corriere dello Sport cercano di mitigare i giudizi, trattandosi di un esordiente. Per entrambi i quotidiani sportivi il voto è 5,5. Questo il giudizio della Rosea: “Debuttante in A, esordio così così. Il mani di Opoku poteva meritare un giallo, nel finale dà ragione a chi protesta di più. Ma crescerà“.

Mentre il CdS sottolinea alcuni provvedimenti non perfetti: “Mettiamola così: l’emozione dell’esordio in serie A. Perché il fallo di mano di Opoku, col quale serve Nestorovski sul gol (annullato col Var) era chiaro e aveva visuale libera; perché fermare un contropiede 2vs2, con i due che sono Chiesa e Dalbert, per portare il pallone indietro 20 metri per un fallo (da giallo, non c’è più l’obbligo di fermare il gioco per i provvedimenti disciplinari) su Ribery è un obbrobrio“. D’altro canto vengono rimarcate anche le decisioni confermate dai giudizi post partita: come l’espulsione di Tudor che entra in campo per protestare e il rigore inesistente non concesso all’Udinese per contatto (?) di Dalbert su S. Larsen.

Errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui