Oggi e domani si svolgeranno le ultime gare di qualificazione ad Euro 2020. Da mercoledì tutti i giocatori impegnati con le nazionali torneranno ai rispettivi club per preparare le gare di campionato del prossimo weekend. La Fiorentina di Vincenzo Montella è attesa, domenica 24 alle 15, dalla delicata trasferta di Verona. Il tecnico viola dovrà decidere chi affiancare a Chiesa e Ribery in attacco: in 3 si giocano una maglia da titolare.

Hellas Verona Fiorentina, domenica 24 novembre ore 15, è scontro diretto almeno guardando la classifica. Per cosa è ancora presto dirlo. Gli scaligeri neo promossi in Serie A occupano la decima posizione con 16 punti, i viola li precedono di un punto e di una posizione. Al Bentegodi la Viola di Montella si presenterà per forza di cose rimaneggiata. Rientra Ribery: il francese ex Bayern Monaco ha scontato le tre giornate di squalifica rimediate contro la Lazio ed è pronto a riprendersi il suo posto in attacco. Al suo fianco rimane intoccabile Federico Chiesa, nonostante le ultime prove sottotono condite da parecchio nervosismo. Resta da definire chi vestirà i panni della punta centrale qualora il 25 viole dovesse essere arretrato da esterno destro.

L’ipotesi più probabile resta quella delle due punte con Chiesa al fianco del francese e modulo 3-5-2, ma nel caso in cui Montella dovesse optare per il 4-3-3 allora Chiesa agirà su una fascia e Ribery sull’altra. Mentre nel mezzo, in tre si giocano una maglia da titolare: Vlahovic, Boateng Ghezzal. Vista la prestazione di Cagliari e la doppietta siglata, il favorito numero uno sembra essere l’attaccante serbo. Ancora fuori dal radar di Montella per una maglia di titolare nel ruolo, l’attaccante Pedro impegnato la Nazionale Brasil U23.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui