Dopo le prime battute a caldo di Pradè e Commisso sulla disfatta di Cagliari, la Fiorentina utilizzerà la sosta per smaltire le scorie di una prestazione ‘horror’. Poi sarà fatto un vertice per impostare gli obiettivi di calciomercato e anche per chiarire la posizione di Montella. Intanto Spalletti ieri a Firenze avrebbe incontrato la dirigenza viola. Lo riporta FirenzeViola.it.

Primo obiettivo far calmare le acque. Le prese di posizione della società, dopo la sconfitta per 5-2 contro il Cagliari, ci sono state. E chiare! Il DS Pradè e il presidente Commisso hanno analizzato prestazione e prospettive. Pradè in particolare ha dichiarato che in questa stagione vuole vederci chiaro (LEGGI TUTTO), per programmare il prossimo futuro. Ma quale è il prossimo futuro? Secondo Rainews.it la Fiorentina sta programmando un vertice dopo la sosta per le nazionali. Calciomercato e guida tecnica gli argomenti all’ordine del giorno. Mentre torna a circolare il nome di Spalletti.

In realtà un incontro della dirigenza dopo la metà di novembre era già in programma per impostare gli obiettivi del prossimo calciomercato. Pradè e Barone dovranno in prima battuta trovare una sistemazione agli esuberi e quindi individuare i reparti da rinforzare (centrocampo?). Anche perché le due situazioni sembrano connesse: nella prossima gara contro l’Hellas a Verona, probabile che tornino in rosa – per forza di circostanze (squalifica di Pulgar e Castrovilli) – anche Dabo e Cristoforo. I quali, insieme ad Eysseric, restano comunque una soluzione di ripiego.

Fiorentina: fiducia a Montella, ma primi approcci con Spalletti?

Si parlerà anche di aspetti tecnici e tattici, dei quali dovrà rispondere Vincenzo Montella. Per quanto la squadra sia sollevata da obiettivi europei, Rocco Commisso ha mal digerito l’approccio stonato alla gara, parlando di un primo tempo “ancora una volta” deludente. La società ha subito rinnovato la fiducia al tecnico campano che però non ha altri bonus in tasca e dovrà fare i conti sia con la pressione di parte della piazza, ma anche con l’ombra di Luciano Spalletti.

L’ex mister di Zenit e Inter è stato visto ieri a Firenze in un ristorante del centro storico dove, secondo FirenzeViola.it, sarebbe avvenuto un primo approccio con la dirigenza gigliata. Il tecnico di Certaldo è ancora sotto contratto con l’Inter, che sborsa una buonuscita per allenatore e staff tecnico di 4 milioni netti fino al 2021. La Fiorentina quindi, in caso di esonero di Montella, dovrebbe accollarsi un investimento davvero molto oneroso per ingaggiare Spalletti.

#Errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui