Obiettivo 500.000 euro da donare alla Fondazione Careggi e alla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus che sostengono due dei principali ospedali della Toscana. La famiglia Commisso ha già donato 250.000 euro, accompagnati da un messaggio del presidente Rocco. La raccolta fondi “Forza e cuore” è attiva sulla piattaforma GoFoundMe.

Aiutare i medici e il personale ospedaliero a salvare vite umane dal coronavirus. Questo l’obiettivo della campagna “Forza e Cuore“: un’iniziativa di raccolta fondi lanciata ieri sui canali ufficiali del club gigliato. Il ricavato sarà devoluto alle fondazioni che sostengono due dei principali ospedali dell’area fiorentina e della Toscana in generale: Careggi e Santa Maria Nuova.

La Fiorentina, nel contesto di una crisi sanitaria senza precedenti a causa della pandemia legata al COVID-19, compie un piccolo passo per aiutare l’Italia e in particolare modo l’area metropolitana di Firenze. L’augurio è che tutta la grande Famiglia Viola, dai dirigenti e calciatori, ai dipendenti, gli sponsor, i partner, i tifosi e tutti i nostri amici siano incoraggiati a partecipare a questa campagna lanciata dalla nostra amata Fiorentina“.

Donazione famiglia Commisso per “Forza e Cuore”

Il presidente della Fiorentina insieme alla sua famiglia, ha donato i primi 250.000 euro per la causa. Questo il suo messaggio: “In questi giorni, anche se distante, sto seguendo la situazione in Italia con grande attenzione e preoccupazione. Ho il desiderio e la convinzione di offrire il mio sostegno e quello della mia famiglia, quello del Club e di tutti i nostri amici a tutti coloro che in questi difficili momenti stanno facendo il massimo per salvare delle vite umane e arrestare appena possibile la diffusione di questo nemico subdolo ed invisibile. Invito tutta la grande Famiglia Viola ad unirsi ancora di più in questi giorni difficili e sostenere le persone e le strutture che sono in prima linea. Per questa ragione il mio più sentito ringraziamento va in particolare ai medici, agli infermieri e a tutto il personale ospedaliero che in queste ore stanno combattendo la più dura delle battaglie sul territorio toscano“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui