Beppe Iachini non è in discussione, ad oggi. Nonostante il pareggio che sa di sconfitta contro lo Spezia neopromosso e decimato, nonostante l’hashtag #Iachiniout dei tifosi sui social, nonostante la suggestione Sarri.

Beppe Iachini si è detto dispiaciuto per il pareggio contro lo Spezia (2-2 il risultato finale) maturato con due gol di vantaggio e contro una squadra decimata. La stessa amarezza che trasuda dalle parole del DS Pradè, il quale riferisce di un Rocco Commisso (presente ieri pomeriggio al Manuzzi di Cesena) a sua volta dispiaciuto. Il tecnico però pare ancora saldo: l’organico stravolto e le poche gare disputate giocano a suo favore. Lo conferma anche TMW: “Avanti con Beppe Iachini. Per ora si va avanti con rinnovata fiducia al tecnico marchigiano. La Fiorentina va a caccia della svolta, ancora con il suo allenatore alla guida della squadra“. D’altro canto non si può non registrare un malcontento nella piazza, divisa (non è una novità!) fra chi vorrebbe confermare il tecnico per farlo lavorare su un progetto più a lunga scadenza e quelli che (la maggior parte?), grati per il lavoro fin qui svolto, vorrebbero comunque un tecnico diverso. Tanto che ieri, subito dopo la partita contro lo Spezia, l’hashtag #iachiniout è salito nella top ten dei trend topic più usati in Italia.

Commisso e le voci su Sarri

Intanto, per dovere di cronaca, si registra una nuova accelerata per la risoluzione del contratto, in scadenza nel 2022, fra Maurizio Sarri e la Juventus. La buonuscita permetterebbe ai bianconeri di risparmiare circa 18 milioni di euro (6 milioni di euro netti a stagione) e a Sarri di rimettersi in pista. La correlazione con la Fiorentina nasce spontanea, come del resto è sempre stato anche con Luciano Spalletti: per questione di cuore e di territorio. Ma per ora niente altro che voci… Che potrebbero essere smentite da Commisso stesso, intervenuto anche in altre occasioni per tagliare la gambe a possibili fake news. Del resto la Fiorentina è chiamata ad una gara senza appello (?), per Iachini: contro l’Udinese al Franchi (domenica 25 ottobre ore 18) c’è un solo risultato possibile per rinsaldare il tecnico sulla panchina viola. Tutto rimandato, quindi, per ora…

#errebì72

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui